Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
16 giorni fa
By motogp.com

Al Ricardo Tormo la conferenza stampa con i protagonisti

Giovedì di apertura dell’ultima prova stagionale, il MotoGP™ è a Valencia per il gran finale.

Support for this video player will be discontinued soon.

#ValenciaGP: la conferenza stampa

Inizia il GP della Comunità Valenciana e va in scena la conferenza stampa che apre ufficialmente l’ultima prova del Campionato del Mondo. Una tappa fondamentale sempre seguita dai test che danno il via al precampionato successivo e nei quali si possono vedere già alcune novità del 2017. Presenti all’incontro con i media mondiali Marc Marquez (Repsol Honda) Valentino Rossi, Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha), Andrea Dovizioso (Ducati Team), Dani Pedrosa (HRC) ed Hector Barbera (Avintia Racing).

Support for this video player will be discontinued soon.

I piloti della classe regina parlano dei test di Valencia

Prima della conferenza stampa Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna, ha ritirato ufficialmente il numero 65 di Loris Capirossi. Il corridore bolognese, tra i più rappresentativo del motociclismo italiano e tre volte campione del mondo, è ancora oggi nel MotoGP™ come addetto alla sicurezza. “Grazie Loris per il tuo impegno nel MotoGP™”, ha detto la massima carica di Dorna.  Ezpeleta ha anche celebrato con i piloti presenti i 25 anni di collaborazione tra Dorna, FIM, IRTA e MSMA nell’organizzazione del Campionato del Mondo MotoGP™.

Marquez, vincitore iridato già da tre gare, parla delle sue ultime prove; non facili e concluse con delle cadute. “Non sono state il miglior modo di celebrare il titolo, ma va bene; adesso dobbiamo fare il massimo per finire al meglio. Quest’anno non ci sono molte pressioni, darò il 100% liberamente”. Parlando dei test sulla pista valenzana che da martedì prossimo apriranno il precampionato 2017 termina: “Saremo concentrati sul preparare la nuova moto, non ho parlato ancora molto con i meccanici ma inizieremo subito bene”.

Rossi dal canto suo è fresco di una bel GP in Malesia concluso sul podio. L’anno scorso a Valencia fu protagonista della disperata e spettacolare rimonta dopo la penalizzazione di Sepang. Vinse Lorenzo, le polemiche durarono mesi ma questa stagione il Dottore è stato il migliore del suo box diventando vicecampione. “La seconda parte d’annata non è andata così bene, ho fatto delle buone gare ma senza vincere. Sono concentrato sulla gara, voglio fare una bella prova e arrivare a podio”. Il Dottore ha fatto anche un brevissimo bilancio dell'anno. “La grande differenza sono state le gomme che si sono rivelate una variabile importante insieme al tempo atmosferico”. Valentino conclude sui test, “A Valencia è sempre strano perchè finisce una stagione e il girono seguente inizia la successiva. Lavoreremo da subito concentrarti sul prototipo del 2017. Molti top rider cambieranno moto, sarà interessante”.

Support for this video player will be discontinued soon.

Rossi: "Un bene per il campionato"

Lorenzo è uno di questi; il maiorchino ora terzo iridato e deve difendere la sua posizione dai piloti dietro di lui; vivrà momenti di commozione nel fine settimana valenzano lasciando Yamana e diventando uomo del team Ducati. Per lui, quella de Ricardo Tormo, sarà l’ultima gara con la M1 dopo dieci anni di successi in sella alla moto di Iwata. “Un mix di sensazioni”, commenta Lorenzo, “Finire la mia carriera con Yamaha fatta di vittorie e soddisfazioni mi darà sicuramente una grande emozione. È strano dovere parlare di saluto dopo tanti anni”. Termina, “Ma a questo ci penserò solo alle tre di pomeriggio di domenica, a gara finita; ora sono totalmente centrato sul GP e sul chiudere al meglio la stagione”. Nelle qualifiche del 2015 a Valencia il numero 99 segnò il record della pista, ‘il giro migliore della mia carriera’, ha detto il pilota Yamaha.

Nel 2017 il maiorchino dividerà il box Ducati con Dovizioso, recente vincitore della gara a Sepang e il nono differente del 2016. “Nelle ultime due gare siamo stati competitivi”. Dice il romagnolo. “Vedremo domani come sarà. Le due vittorie dell’anno sono state importanti, ma oltre a quelle dobbiamo finire bene la stagione e iniziare altrettanto al meglio i test del 2017”. Prosegue, “Penso che da quest’anno avremo molti buoni spunti, nel 2016 abbiamo fatto un bel passo in avanti. Il progetto continua ed è buono”. Termina parlando del suo futuro compagno di scuderia. “È stato il mio avversario nel campionato europeo, sono contento di essere in squadra con lui”.

Dani Pedrosa rientra per l’ultima gara. Il numero 26 del box Repsol Honda è il pilota più di successo sulla pista di Cheste e l’anno scorso andò a podio. “Voglio finire bene la mia stagione, ma sarà difficile visto il mio recupero ancora non completo”. Per il pilota di Sabadell l’incidente a Motegi con successiva rottura multipla della clavicola potrà incidere sulle sue prestazioni già dalle prime libere, “Non mi sento molto forte e vedremo cosa posso fare tentando magari di migliorare nel corso del fine settimana”.

Support for this video player will be discontinued soon.

Pedrosa: "Spero di poter guidare"

L’ultimo a prendere la parola è Hector Barbera, nono in classifica. “Sono soddisfatto della mia stagione fatta di arrivi nella top five”. Barbera ha sostituito Andrea Iannone sulla moto del Team quando questi era fuori per infortunio; commenta la sua esperienza sul prototipo ufficiale, purtroppo segnata dalle cadute, “La moto è molo diversa, è difficile capirla in poco tempo e adattarsi da subito ma è stato molto formativo”. Barbera per il 2017 è confermato con la scuderia Avintia e termina, “Nei test lavoreremo subito bene, sono sicuro che per il 2017 avremo un grande potenziale”.

Da venerdì la parola passerà alla pista con le prime prove libere. Aprirà la Moto3™ alle 9:00 locali con la FP1.

Consigliati