Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
8 giorni fa
By motogp.com

Iannone: “Una caduta difficile da spiegare”

Per The Maniac un primo bilancio dell’inizio con Suzuki. Chiude i test a Valencia con il quarto miglior tempo nonostante un incidente.

Andrea Iannone è stato il quarto pilota più veloce nei test di Valencia, i primi del precampionato 2017. Il nuovo portacolori Suzuki Ecstar chiude le prima giornata di prove con il settimo tempo e le seconda sale fino al quarto posto della combinata con il miglior passaggio chiuso in 1:30.599s. Una buona prima esperienza con la moto di Hamamatsu segnata però da una caduta a fine mattinata che ha pregiudicato i suoi test pomeridiani. Il lavoro con il box è appena iniziato e il rapporto è già ottimo, la distanza dalla vetta dai primi tempi non molta e il futuro di crescita.

Support for this video player will be discontinued soon.

The Maniac fa già sua la Suzuki

Andrea Iannone: “La caduta di mercoledì mattina è veramente difficile da spiegare perché stavo rientrando al box e non stavo spingendo. Alla fine non abbiamo ancora capito il vero perché dell’incidente, comunque sono caduto io e il mio compagno di scuderia nello stesso punto. Sono partito con una gomma un po’ più dura e usata, credo che con la temperatura ancora bassa questa cosa non ha aiutato e potrebbe essere l’unica causa possibile dell’incidente; però cercheremo di capire meglio, con i dati che abbiamo, è importante. Per quanto riguarda le prove abbiamo lavorato bene, nel pomeriggio non ero nelle condizioni migliori perché mi sono fatto male al gomito e non ho spinto al 100%, Nonostante questo siamo stati abbastanza competitivi e abbiamo individuato alcuni aspetti dove migliorare. L’atmosfera in squadra è bella, tutti mi ascoltano e cercano di capire le mie impressioni per migliorare la moto”.

Consigliati