Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
23 giorni fa
By motogp.com

Inizio in salita per Rabat, operato dopo la caduta a Sepang

Il portacolori Estrella Galicia 0,0 sotto i ferri dopo l’incidente in Malesia. Ancora incerti i tempi di recupero.

Mercoledì 1 febbraio Tito Rabat (Estrella Galica 0,0 Marc VDS) ha subito un intervento chirurgico all’Ospedale Universitario di Barcellona. L’operazione è stata necessaria dopo l’incidente accorso al pilota spagnolo durante il secondo giorno di test a Sepang. Una caduta che all’inizio non sembrava così grave ma che si è rivelata peggiore del previsto dopo le prime analisi al centro medico del circuito. Rabat è stato operato dagli specialisti Xavier Mir e Ignacio Ginebreda. L’intervento, perfettamente riuscito, ha interessato diverse fratture che il numero 53 ha rimediato durante l’incidente. L’operazione è servita per chiudere una profonda lesione al ginocchio sinistro che ha lesionato il tendine fortunatamente senza romperlo. I medici hanno anche inserito una vite nella mano destra e stabilizzato così la relativa frattura, hanno applicato una placca per saldare la rottura del quinto metacarpo della stessa mano e, infine, sono intervenuti sul piede destro per comporre la rottura di un dito di questa. Le condizioni di Rabat saranno valutate nelle prossime quarantotto ore e tra quattro giorni potrà togliere le varie ingessature. Il campione del mondo della classe intermedia dovrà poi seguire un programma di recupero e i tempi del suo ritorno in pista sono ancora incerti.

“Dopo le seconde analisi svolte sul pilota a Kuala Lumpur sono state diagnosticate cinque fratture”, spiega il dottor Mir. “Rabat ha rotto due dita della mano, il quinto metacarpo di tutte e due le mani e il piede; inoltre si è ferito gravemente il ginocchio”, prosegue. “Dovrà rimanere in ospedale visto che la ferita al ginocchio è rimasta aperta a lungo e potrebbe essersi infettata”. Termina, “Dovranno passare quattro giorni e dopo dei quali si potranno valutare con più esattezza i tempi di recupero, ma per una data precisa sul suo ritorno in pista è ancora presto”.

Tutta la scuderia augura al suo corridore un pronto ritorno come detto da Michael Bartholemy. “La buona notizia è che l’operazione ha avuto un buon esito”. Afferma il team manager, “La lesione al ginocchio è quello che più ci preoccupa, perché il rischio di infezione era alto; per questo Tito dovrà restare in ospedale per il fine settimana. Lunedì farà altri esami e avremo una panoramica più chiara sui suoi tempi di recupero e sul suo ritorno”. Prosegue, “Conosciamo Tito e sono certo che sarà nella sua camera di ospedale pensando già al volo per Phillip Island”, termina. “Deve riprendersi completamente, non ha nessun senso che torni in pista se non è al 100% della condizione”.

Consigliati