Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
18 giorni fa
By motogp.com

Lucchinelli Roberts Jr, future MotoGP™ Legends

I due iridati di Suzuki presto nella Hall of Fame del Campionato del Mondo MotoGP™.

Marco Lucchinelli e Kenny Roberts Jr saranno nominati MotoGP™ Legends e dal 2017 i loro nomi si affiancheranno a tanti altri che hanno fatto la storia del motociclismo.

La fama dei due piloti è legata a Suzuki avendo vinto il titolo iridato della classe regina con la Casa di Hamamatsu rispettivamente nel 1981 e nel 2000.

Lucchinelli e Roberts Jr si uniranno, nella Hall of Fame del MotoGP™, a Giacomo Agostini, Mick Doohan, Geoff Duke, Wayne Gardner, Mike Hailwood, Daijiro Kato, Eddie Lawson, Anton Mang, Angel Nieto, Wayne Rainey, Phil Read, Jim Redman, Kenny Roberts, Jarno Saarinen, Kevin Schwantz, Barry Sheene, Marco Simoncelli, Freddie Spencer, Casey Stoner, John Surtees, Carlo Ubbiali, Nicky Hayden, Alex Crivillé e Franco Uncini.

L’italiano sarà riconosciuto ‘leggenda’ durante il GP d’Italia, nella splendida cornice del Mugello. Lucchinelli ha vinto il titolo nel 1981 dopo il debutto avvenuto cinque stagioni prima. Il pilota di La Spezia ha conquistato una serie di podi che hanno anticipato il suo primo successo in un GP nel 1980. Tutt’oggi è tra i corridori italiani più amati per il suo carattere estroverso e la sua popolarità nel mondo delle due ruote è stata raggiunta anche grazie a quel tocco di genio e sregolatezza che ha contraddistinto la sua carriera sportiva.

L’americano invece riceverà il prestigioso titolo durante il GP casalingo ad Austin. Roberts Jr dopo l’esperienza in 250cc ha fatto il passaggio di classe e con Suzuki ha dominato la stagione ’99 e 2000, vincendo il titolo nel penultimo anno di 500cc.

Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna Sports: “Nominare una nuova MotoGP™ Legend è sempre importante; Kenny Roberts Jr e Marco Lucchinelli sono entrambi grandi campioni e meritano il loro posto nella prestigiosa Hall of Fame. Non vedo l’ora che questi due riconoscimenti siano assegnati”.

Consigliati