Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
18 giorni fa
By Estrella Galicia 0,0 Marc VDS

Rabat OK, Miller in cerca di conferme

Lo spagnolo torna in pista per gli ultimi test in Qatar dopo una lunga convalescenza. Il suo compagno di box: "Vogliamo essere pronti".

Il pilota del Team Estrella Galicia 0,0 Marc VDS, Tito Rabat, tornerà all'azione questo fine settimana per il terzo e ultimo test prima dell'inizio della stagione sul Circuito Internazionale di Losail, in Qatar. Rabat ha saltato gli ultimi test a Phillip Island a causa delle lesioni causate dalla una violenta caduta fatta a Sepang, in Malesia, all'inizio di febbraio. In seguito alla caduta, fatta alla curva 11, lo spagnolo ha riportato una frattura distale del radio, una frattura al quinto metacarpo della mano destra, una frattura alla falange distale del piede destro e un taglio profondo alla spalla sinistra. L'ex campione del mondo della Moto2™ ha completato un intenso programma di riabilitazione durante le ultime quattro settimane e non vede l'ora di tornare a lavorare per la stagione 2017.

Jack Miller invece arriva in Qatar desideroso di fare un altro test come quello di Phillip Island, dov'è riuscito a chiudere tra i primi dieci e a meno di un secondo di distacco dal pilota più veloce della giornata. A Losail, l'australiano proverà per la prima volta l'ultima evoluzione del motore Honda RC213V. Il pilota del Team Estrella Galicia 0,0 Marc VDS spera che il nuovo test gli permetta di ridurre ulteriormente il distacco dai piloti più veloci, soprattutto perché il 26 marzo sullo stesso circuito si svolgerà la prima gara del campionato.

Tito Rabat: "Nelle ultime quattro settimane l'unica cosa che ho fatto è stata la riabilitazione lavorando sodo insieme al fisioterapista per recuperare al meglio dalle lesioni e dalle operazioni. Ancora non sono al massimo della forma ma sono in grado di guidare e terremo in considerazione questo fatto per i test che faremo in Qatar. Il mio non essere al massimo della forma non costituisce comunque un limite perché possiamo comunque fare dei test produttivi. In questi giorni non cercherò di fare dei buoni tempi, lavorerò piuttosto per ritrovare fiducia sulla moto e mi assicurerò di essere preparato al meglio per quando torneremo in pista per la prima gara del campionato".

Jack Miller: "Sono davvero in forma dopo aver concluso i test di Sepang e di Phillips Island e voglio ottenere gli stessi risultati anche negli ultimi test prima dell'inizio della stagione in Qatar. Proprio in questa occasione potrò provare per la prima volta, e l'ultima prima dell'inizio del campionato, la nuova versione del motore Honda. I test fino ad ora sono andati bene, abbiamo apportato dei miglioramenti e poco a poco riusciamo ad essere sempre un po' più veloci, lo dimostrano i risultati dei test di Phillip Island dove abbiamo chiuso tra i primi dieci. Ci prepariamo per l'ultimo test prima d'inizio della stagione e abbiamo chiaro il nostro nuovo obbiettivo: vogliamo essere pronti per quando il semaforo si spegnerà per la prima".

Michele Bartholomey, Team Manager: "Sarà bellissimo rivedere Tito in sella alla sua moto in Qatar soprattutto dopo tutto il lavoro di riabilitazione. Il suo allenamento è stato limitato a causa degli infortuni, degli antibiotici che ha dovuto prendere per evitare infezioni alla rotula. Speriamo di rivederlo presto in piena forma. Ritiene che le sue lesioni siano per lo più guarite e per questo vuole tornare ad allenarsi però è chiaro che adatteremo il lavoro di questi tre giorni alle sue condizioni fisiche. Jack arriva in Qatar carico dai risultati dei test di Sepang e di Phillip Island e ha molta voglia di provare per la prima e ultima volta il nuovo motore Honda. Da quando sono iniziati, a gennaio, ad oggi ha fatto grandi progressi e sono sicuro che continuerà con questo ritmo anche gli ultimi tre giorni di test in Qatar".

Consigliati