Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
14 giorni fa
By motogp.com

Morbidelli splende in Qatar

Primo successo per il romano che inizia la stagione da leader, Luthi è secondo e distante, Nakagami terzo. Ottimo sesto posto per Marini.

Dalla prima pole alla prima vittoria, il GP del Qatar si chiude con grande soddisfazione per Franco Morbidelli (Estrella Galicia 0,0 Marc VDS). L’italiano sale sul gradino più alto del podio dopo un dominio in gara così come in tutto il GP. Secondo sotto la bandiera a scacchi e a dal numero 21 Tom Luthi (CarXpert Interwetten). Terzo Takaaki Nakagami (Idemistu Honda Team Asia). Bella gara di Luca Marini, che dalla tredicesima piazza arriva alle soglie delle prime cinque posizioni.

Support for this video player will be discontinued soon.

La sintesi: Morbidelli, prima pole e prima vittoria

I piloti della categoria intermedia durante il warm-up girano con gomme da asciutto, la sessione di apertura giornata è eccezionalmente allungata per consentire ulteriore prove dopo l’annullamento delle qualifiche a causa dell’arrivo della pioggia. Anche la domenica si apre con un meteo incerto ma le condizioni volgeranno al miglioramento con il passare delle ore.

Support for this video player will be discontinued soon.

Morbidelli: "Cercavo questa vittoria dal 2016"

Durante il riscaldamento l’asfalto è completamente asciutto. Il più veloce è proprio Morbidelli, da subito competitivo sulla pista qatariota.

L’annullamento delle sessioni del terzo giorno ha costretto a prendere in considerazione i tempi delle libere per l’ordine di avvio. La griglia di partenza presenta in pole, la prima della carriera, il numero 21 su Kalex. Morbidelli è affiancato dal compagno di box Alex Marquez e, come terzo, Luthi.

Francesco Bagnaia (Sky Team VR46), autore di ottime prove, scatterà dalla nona casella. Undicesima invece per Mattia Pasini (Italtrans Racing). Mentre Marini e Lorenzo Baldassari (Forward Team) sono dietro in quinta fila. Per il fratello del Dottore la prima gara del 2017 sarà nel segno di una prestazione a doppio segno più.

Più arretrati Simone Corsi (Speed Up Racing) e Andrea Locatelli (Italtrans Racing). Il rookie bergamasco chiuderà distante dai primi, così come Stefano Manzi (Sky Team VR46).

Morbidelli parte bene e si mette al comando seguito da Luthi e da Marquez. Nakagami è quarto. Mentre Bagnaia, Marini e Baldassarri sono nono, decimo ed undicesimo.

Nelle fasi iniziali cadono Remi Gardner (Tech3 Racing), Pasini e Hafiz Syahrin (Petronas Raceline) mentre davanti lo svizzero ha la meglio sull’italiano Estrella che prova a rispondere; ma Luthi chiude le traiettorie cedendo poi al terzo giro. Il duello si finirà qui con Morbidelli che prederà il largo verso il suo primo successo già dal quinto giro. Dietro Marquez, Nakagami e Oliveira spingono per avvicinarsi ai battistrada.

A meno quindici giri dalla fine Morbidelli allunga e con una serie di passaggi veloci accumula un vantaggio di circa 1,6 secondi. Si accende la sfida per il quarto posto tra Nakagami e Oliveira con il nipponico che avrà la meglio sia sul pilota Red Bull sia sul più distante Marquez. Il numero 30 Honda recupera terreno anche sui primi ma non riesce a staccarsi dagli inseguitori.

Eccetto il numero 21, per gli altri italiani la prima gara dell’anno non è particolarmente brillante nelle battute iniziali ma Marini inverte la tendenza e alla fine sarà protagonista. Il numero 10 tiene l’ottava posizione per tutta la metà della corsa e chiude al quinto posto dopo aver avuto la meglio sul forte rookie Fabio Quartararo (Pons HP 40), un grande inizio per il pilota Forward. Il compagno di box Baldassarri, invece lotta con Xavi Vierge (Tech3 Racing) e alla fine gli strappa l’ottavo posto mentre Bagnaia è dodicesimo.

Cade alla curva 7 Jorge Navarro. Nulla di grave per il pilota Federal Oil Gresini che però è costretto al ritiro nella sua prima gara in Moto2™.

Dietro a Morbidelli e Luthi, che a meno dieci giri dalla fine hanno oltre 2 secondi sugli altri corridori, continua la sfida per il gradino più basso del podio tra Nakagami e Oliveira. Il portoghese che non riesce però a portare il team Red Bull Ajo, esordiente stagionale, a podio.

Support for this video player will be discontinued soon.

Luthi: "Franco era più veloce"

Sventola la bandiera a scacchi, Morbidelli vince con un vantaggio di 2,681s su Luthi. Nakagami è terzo. Poi Oliveira e Marquez.

Support for this video player will be discontinued soon.

Nakagami: "Difficile vincere"

Qui l’ordine di arrivo, i crono della gara e la classifica iridata.

Support for this video player will be discontinued soon.

#QatarGP: la gara Moto2™

Prossimo appuntamento per la Moto2™ il GP di Argentina dal 7 al 9 aprile.

 

Consigliati