Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
3 giorni fa
By Michelin

Bibendum in Texas per lo spettacolo del COTA

La classe regina arriva al terzo appuntamento del 2017, il fornitore unico di gomme è ponto per la prova ‘made in USA’.

Il Campionato del Mondo MotoGP™ 2017 fa tripletta e dopo l’Argentina sale a nord del continente per il GP delle Americhe. Da venerdì 21 aprile prenderà il via la prova sul COTA, quest’anno arrivata alla quinta edizione. Michelin, azienda fornitrice di pneumatici per la massima cilindrata, è pronta dopo le prime due gare stagionali e il 2016, anno del suo rientro nella categoria.

Il tracciato del Circuit of The Americas, ad Austin, misura 5,5 km e presenta una configurazione spettacolare che lo rendono unico nel calendario del MotoGP™. Venti curve e grandi cambi di pendenza divisi da un lungo rettilineo di 1,2 km con brusche staccate e cambi di direzioni che lo fanno una pista veloce e lineare ma allo stesso tempo impegnativa e tecnica non solo per i piloti ma anche per le moto. L’asfalto ha caratteristiche di alta abrasività che, sposate con le possibili alte temperatura del Texas, rendono l’appuntamento statunitense una delle prove più difficili per le gomme. Michelin mette a disposizione tre tipi di mescole da asciutto nelle varianti soft, media e dura sia per l’anteriore sia per il posteriore con la possibilità di montare pneumatici a spalla destra rinforzata per fronteggiare al meglio il disegno del tracciato e la maggioranza di curve destrorse (11 contro 9). Per ogni eventualità climatica i piloti potranno anche scegliere gomme da bagnato nelle varianti medie e soft.

Piero Taramasso, responsabile Michelin divisione due ruote: “Il COTA è una pista molto impegnativa che presenta numerosi cambi di direzione, curva lente, curve veloci e anche un lungo rettilineo. Inoltre, le frenate possono sono molto brusche e tutto questo rende il lavoro delle gomme una grande sfida. Nel 2016 siamo riusciti a far bene ma in questa stagione, grazie ai dati raccolti nella prova texana dell’anno scorso, arriveremo ancora più preparati”.

Consigliati