Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
24 giorni fa
By motogp.com

Fenati, l’America è sua

L’ascolano vince in Texas per il secondo anno di fila. Martin batte ‘Diggia’ ed è secondo. Bastianini e Bulega in ripresa.

Il GP delle Americhe, classe Moto3™, va a Romano Fenati che vince con margine davanti a Jorge Martin e Fabio Di Giannantonio, portacolori Del Conca Gresini. Per l’ascolano del team Marinelli Rivacold il secondo successo consecutivo sulla pista americana mentre per lo spagnolo il terzo podio di fila.

Squillo di Enea Bastianini (Estrella Galicia 0,0) e Nicolò Bulega (Sky Racing Team VR46) dopo l’avvio di stagione non facile chiudono il terzo GP dell’anno in prossimità delle posizioni nobili. Joan Mir (Leopard Racing), leader in campionato è fuori dalle prime cinque posizioni.

Le condizioni meteo ottime e la temperatura di venti gradi salutano la prima gara in Texas. La prima fila della griglia di partenza è composta da Aron Canet (Estrella Galicia 0,0) affiancato da Mir e Fenati. Il pilota Estrella è stato anche il migliore del warm up ma la sua prova non si chiuderà con la bandiera a scacchi. Seconda fila composta da Bulega e i due portacolori Gresini Racing. Per i tre sarà un ottimo GP e per i due alfieri della scuderia Del Conca una sfida all’ultima curva.

Dunlop a mescola media per quasi tutti i piloti e si parte. Canet inizia bene seguito da Mir, subito un’ottimo avvio per Bulega ed Enea Bastianini, confermeranno la competitività in gara.

Tutto da rifare, viene esposta la bandiera rossa a meno 17 giri dalla fine a causa dell’incidente accorso a Kaito Toba, Honda Team Asia.

La gara riprenderà regolarmente con una seconda partenza e con dodici giri; al secondo via parità bene ancora Canet seguito da Fenati. I due lottano per quasi tutte le tornate senza risparmiarsi e il loro duello sarà il tema della gara fino all’epilogo che vedrà la caduta dello spagnolo alla curva 19. Per Fenati la possibilità di allungare indisturbato.

Fenati: “Sono americano!”

Martin: “È stata dura”

Di GIannantonio, da subito alla caccia del duo di testa, resta al terzo posto. Una tattica che non lo porta a rischiare subito ma nei giri finali battaglierà con il compagno di scuderia. Martin avrà la meglio ma per il romano il GP delle Americhe può essere l’inizio di una bella stagione.

Di Giannantonio: “Le prime due gare, un disastro”

Mir è autore di un’ottima prima partenza ma non è così veloce nella seconda. Il detentore del primato in classifica però risale le posizioni e si mette all’inseguimento dei duellati per il primo posto. Calerà nel finale e chiuderà all’ottavo posto e per tre punti mantiene il primato in classifica generale.

Per tutta la gara Bulega lotta nel gruppo di testa. L’ex rookie emiliano è alla ricerca del buon risultato e taglierà il traguardo come quarto. Per il pilota Sky Team la prima gara positiva e porta KTM per la prima volta sul podio nel 2017.

Anche Enea Bastianini arriva a ridosso delle posizioni che contano per la prima volta in questa stagione. Una iniezione di fiducia per il numero 33 che in questo fine settimana ha dimostrato un passo da vertice.  

Se Bulega entra nelle prime cinque posizioni, il suo compagno di box Andrea Migno, il miglior italiano della classifica iridata fino a questo GP, chiude come dodicesimo perdendo il vantaggio in campionato

Lontano dai migliori anche Niccolò Antonelli (Red Bull KTM Ajo), quattordicesimo al traguardo mentre confermano il buon passo John McPhee, pilota British Talent Team, settimo finale dietro a Juanfran Guevara (RBA Racing).

Fenati è primo indisturbato e nelle curve finali si decidono le rimanenti posizioni del podio: l’ascolano taglia il traguardo con oltre 3 secondo di vantaggio mentre dietro infuria la sfida tra i due pilota Gresini. Martin ha la meglio su Di Giannantonio: per il numero 21 però un ottimo quarto podio in carriera. Bastianini è quarto davanti a Bulega.

Continua la difficile stagione per Mahindra, il primo pilota è un satellite: Marco Bezzecchi, scuderia CIP

Caduta per il suo compagno di team Manuel Pagliani. Fine prova anche per Bo Bendsneyder (Red Bull KTM Ajo) e secondo incidente per Toba.

Fenati fa un grande progresso in campionato, ora è quarto, così come Di Giannantonio, sesto dietro a Migno.

#AmericasGP: la gara Moto3™

I risultati della gara ad Austin e la classifica iridata della classe leggera sono consultabili qui.

Tra due settimane si torna in Europa con le libere del GP di Jerez in programma per venerdì 5 maggio.

Resta su motogp.com e continua a seguire la tua passione con la App Ufficiale del MotoGP™. Fai tuo il TimingPass e potrai vivere tutti i GP come se fossi in pista.

Consigliati