Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
18 giorni fa
By motogp.com

A Jerez la prima per Canet

Il pilota Estrella Galicia vince in Andalusia, per Fenati un solido secondo posto, anche in campionato

Aron Canet vince il GP di Spagna, classe Moto3™. Per il portacolori Estrella Galicia 0,0 Marc VDS il primo successo nella categoria. Secondo Romano Fenati (Marinelli Rivacold Snipers) che, dopo il primo posto al COTA, prova a bissare il gradino più alto del podio. Terzo il leader della classifica Joan Mir (Leopard Racing).

Support for this video player will be discontinued soon.

Moto3™, la sintesi: Canet, a Jerez la prima vittoria

Condizioni climatiche ottime e una temperatura già di 25 gradi aprono la domenica di gare a Jerez de la Frontera. Fattori che hanno spinto quasi tutti i piloti verso Dunlop a mescola media.

Il migliore del warm up è stato proprio Canet che partirà al centro della prima fila affiancato dall’autore della pole, Jorge Martin (Del Conca Gresini) e da Fenati. Ad aprire la seconda linea Nicolò Bulega (Sky Team VR46) mentre Mir, causa penalità in qualifica, è sulla nona casella. La quarta gara dell'anno vede l’assenza di Philipp Oettl (Sudmetall Schedl GP) messo fuori GP da un infortunio alla spalla sinistra durante le qualifiche.

Si spegne il semaforo e parte bene Martin seguito da Fenati e Canet. Per il numero 44 sarà una prova di grande ardore. Una sbavatura a meno sedici giri dalla fine in ingresso dell’ultima curva gli fa perdere contatto i primissimi ma ricuce e, nelle fasi finali, torna in corsa per la vittoria. Solo all’ultimo passaggio, con un sorpasso da manuale, mette dietro la Honda del team Marinelli e taglia il traguardo per primo con un vantaggio di 0,031s.

Support for this video player will be discontinued soon.

Canet: “Il giorno più bello”

Scivolata nelle battute iniziali di Niccolò Antonelli (Red Bull KTM Ajo) successiva al contatto con Tatsuki Suzuki (Sic58 Squadra Corse). Dopo l’Argentina un’altra prova difficile per il numero 23 mentre per il nipponico un ritiro.

La sorpresa della corsa è Darryn Binder (Platinum Bay), partito della quarta fila recupera posizioni e già al secondo giro resta con i battistrada. Così come il compagno di scuderia Marcos Ramirez che scatta dalla quinta casella e si cala nella lotta iniziale per la leadership della corsa. La loro gara sarà accesa con le posizioni che cambiano nel corso di tutti i passaggi.

Support for this video player will be discontinued soon.

Mir: “Soddisfatto per il podio ma voglio di più”

Per Mir poi un finale tirato e la possibilità di giocarsi la vittoria alla fine. Sotto la bandiera a scacchi sarà terzo ma manterrà comunque il primato in classifica generale.

Support for this video player will be discontinued soon.

Fenati: “Un sacco di bei sorpassi”

Fenati resta davanti per tutta la corsa; spesso dietro ai primi tre, studia e non rischia. Al ventitreesimo giro prova l’allungo che però non sarà decisivo. Subisce l’attacco di Canet all’ultima curva e chiuderà in piazza d’onore. "Ringrazio il mio team perché abbiamo lavorato bene e adesso pensiamo già a Le Mans", le parole del numero 5.

A meno tredici giri dalla fine per Binder l’epilogo e la caduta alla curva Lorenzo. Ramirez invece continua ad alternarsi con il corridore ascolano in testa al gruppo. Il loro duello tra i piloti di testa sarà una sfida fino agli ultimi giri ma il numero 42 non va a podio e chiude come quarto.

Dopo la buona partenza Martin perde posizioni e termina il suo GP di casa in nona piazza; vicino a lui nelle battute iniziali il compagno di team Fabio Di Giannantonio. Il romano, partito al centro della terza fila, è protagonista di una gara in crescita arrivando fino alla parte nobile della classifica quando alla bandiera a scacchi mancano pochi giri. Resta davanti e la sua prova andalusa finirà con il quinto posto.

Nelle posizioni centrali della corsa all’inizio ma poi in grande recupera Andrea Migno (Sky Team VR46) che quando mancano dieci tornate alla fine raggiuge la top 5 e alla fine sarà sesto davanti a Bulega.

Lontano dalle prime posizioni Jonh McPhee, vittima di una caduta nella sessione mattutina e poi anche in gara, al quattordicesimo giro. Per lui zero punti e la prima scivolata in gara della stagione.

GP di Spagna poco brillante per Enea Bastianini (EG 0,0 Marc VDS) che taglia il traguardo come ottavo.

La prima Mahindra è quella di Albert Arenas, quattordicesimo.

Caduta senza conseguenze di Vincente Perez (Reale Avintia Academy) così come per Adam Norrodin (Sic Racing Team) e Marco Bezzecchi mentre Manuel Pagliani, il secondo pilota CIP Mahindra, è costretto al passaggio nella corsia dei box per partenza anticipata, questo segnerà ancor più la sua gara chiusa come ultimo.

Support for this video player will be discontinued soon.

#SpanishGP: la gara Moto3™

La classifica iridata vede al primo posto Mir (74 punti) seguito da Fenati (65 punti) e Martin (59 punti).

L’ordine di arrivo è consultabile qui.

Prossima tappa del campionato il GP di Francia che inizierà venerdì 19 maggio.

Resta su motogp.com, potrai seguire il quinto appuntamento del campionato del mondo come se fossi in pista grazie al TimingPass. Vivi quotidianamente la tua passione grazie alla App Ufficiale del MotoGP™.