Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
14 giorni fa
By Octo Pramac Racing

Prima di un test positivo gran gara per Petrucci a Jerez

Nella top ten a fine GP, il ternano lascia la Spagna dopo le buone prove del lunedì

La corsa numero 3000 nella storia di MotoGP™ ha regalato grandi emozioni sul circuito di Jerez de la Frontera. Danilo Petrucci è stato protagonista di una gara all’attacco attacco dopo una partenza difficile chiudendo sotto la bandiera a scacchi in settima posizione.

La prova di Petrux è stata fantastica. Il pilota di Terni non è partito bene ma fin dal primo giro ha tenuto lo stesso passo gara del gruppo che lottava per il quinto posto. Dalla quindicesima posizione Danilo era già ottavo al sesto giro. Dopo un fantastico duello con Valentino Rossi, superato al 15° giro, il pilota di Terni si è messo alla caccia del secondo pilota Movistar Yamaha Maverick Vinales dando la sensazione di poterlo prendere negli ultimi giri. Poi l’abbraccio del team al rientro al garage.

Danilo Petrucci: “È stata una grande gara e sono molto contento, un peccato però essere partito così male. Nel primo giro è stata dura poi ho iniziato a recuperare posizioni perché il passo gara era davvero buono. Ho fatto una bella battaglia con Rossi ma in quei due giri ho perso contatto con Viñales. Ho cercato di riprenderlo spingendo. Sono arrivato davvero vicino ma non c’era il margine per tentare un attacco. Ringrazio il team perché la moto oggi è andata davvero bene”.

Anche il corridore Fiamme Oro ha partecipato ai test del lunedì post GP sulla stessa pista. Con il suo box il numero 9 ha lavorato sulla raccolta dati in percorrenza di curva e, come tutti i piloti, ha provato le nuove mescole Michelin per il ‘Petrux’, come per gli altri ducatisti le nuove gomme a carcassa più dura, sul modello di quelle di fine 2016, non hanno dato particolari benefici rispetto a quelle usate fino ad oggi da inizio stagione.

Consigliati