Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
4 giorni fa
By motogp.com

Quinto GP della stagione, quattro sono in 10 punti

La classe regina arriva in terra francese e la sfida nelle alte vette della classifica è più che mai accesa

È una lotta a tutto campo tra Yamaha e Honda in questo inizio di 2017. A Le Mans, domenica 21 maggio, si correrà la quinta gara della stagione e le prime quattro vittorie sono state divise tra i due team ufficiali delle Case nipponiche. Ai due successi di Maverick Viñales (Movistar Yamana) hanno fatto seguito l’1-2 del COTA e di Jerez firmati dai portacolori HRC.

Ma a guidare la classifica della massima classe non c’è il talentuoso catalano bensì il compagno di box Valentino Rossi. È infatti il Dottore a fare da battistrada grazie a tre podi. In Andalusia il nove volte iridato ha fatto fatica ma un risultato utile in termini di punti sulla pista dove nel 2016 arrivò secondo potrà fagli tenere il miglior ritmo iridato.

A meno due lunghezze segue Viñales; anche lui fuori dalle posizioni che contano a Jerez. Una vittoria alla quinta gara potrà essere la chiave del suo ritorno come dominatore della MotoGP™. Nel 2016 in Francia salì per la prima volta sul podio nella classe regina.

Dopo un inizio di campionato non brillante, i due portacolori Repsol hanno raddrizzato il cammino e, all’ennesima vittoria di Marc Marquez in Texas, è seguito il dominio di Dani Pedrosa al GP di Spagna. Il campione del mondo è a meno due punti da Viñales, il pilota di Sabadell più arretrato di sei lunghezze. Un inizio di stagione spettacolare con quattro corridori in dieci punti. Nel 2016 la gara di Marquez in terra di Francia fu buia mentre Pedrosa restò di poco giù dal podio.

La stagione del Ducati Team prosegue tra alti e bassi. Adesso a gioire è Jorge Lorenzo, reduce dal primo podio in sella alla Desmosedici arrivato a Jerez. Il vincitore del GP di Francia dello scorso anno paga però un ritardo dalle prime posizioni della classifica iridata; ma quanto visto nel sud della Spagna fa ben sperare e l’apprendistato sulla moto italiana procedere nella direzione giusta e con speranza in vista della prossima gara: Lorenzo ha vinto cinque degli ultimi otto GP a Le Mans. Chi invece sembra aver perso momentaneamente la confidenza con il podio è Andrea Dovizioso. Dopo l’inizio scoppiettante il numero 4 ha subito una battuta d’arresto nella prima europea. Da mettere in conto però c’è il poco feeling che il romagnolo ha sempre avuto sulla pista andalusa e, nonostante questo, la gara di Dovizioso (quinta forza del campionato) è stata di rimonta.

Autore di prove consistenti e con i recenti GP chiusi nella top dieci è Danilo Petrucci (Octo Pramac Racing) che a Le Mans proverà a ripetersi con una gara vicina ai migliori.

Alla quinta corsa dell’anno Andrea Iannone (Suzuki Ecstar) dovrà a risalire la china dopo un avvio di stagione al di sotto delle aspettative. Per l’occasione il pilota di Vasto dividerà il box con Sylvain Guintoli di ritorno nella massima cilindrata in sostituzione di Alex Rins.

Sfida aperta per il primato tra i satellite; nel campionato del campionato il duello è ancora tra Yamaha e Honda. Johann Zarco (Monster Ymaha Tech 3) comanda la classifica forte del sesto posto generale e delle grandi prestazioni di ogni fine settimana ma Cal Crutchlow (LCR Honda) lo marca stretto a meno sei punti.

Per KTM, Pol Espargaro e Bradley Smith, il ritorno in Europa è stato nel segno delle novità come ad esempio un nuovo tipo di motore a scoppi irregolari provato nel lunedì dopo il GP di Spagna. In Francia continuerà la nuova strada intrapresa dal team Red Bull e che sembra promettere bene.

La settimana antecedente all’appuntamento transalpino alcuni piloti, reduci dai test ufficiali in Andalusia hanno raggiunto la Comunità Valenziana per delle prove sul bagnato al Ricardo Tormo.

Il GP di Francia, su una pista recentemente riasfaltata, prenderà il via venerdì 19 maggio.

Consigliati