Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
15 giorni fa
By motogp.com

Viñales, nel GP di casa per un risultato decisivo

A Barcellona il pilota Yamaha potrebbe allungare ancora in campionato. Ducati chiamata a fare bene e il Dottore punta al podio

Tra pochi giorni, venerdì 9 giugno, la MotoGP™ scenderà in pista a Motmeló per la settima prova del campionato. Anche i piloti della massima classe ricorderanno Luis Salom, corridore Moto2™ scomparso sulla pista di Barcellona un anno fa.

Support for this video player will be discontinued soon.

Eat, Sleep, Race, Repeat. Inizia il #CatalanGP

La classifica iridata ha subito delle modifiche importanti dopo l’ultima gara al Mugello. La domenica italiana è stata nel segno delle Ducati ufficiali e del team ‘più che satellite’ Octo Pramac Racing con Andrea Dovizioso che ha vinto la sua prima gara del 2017 e Danilo Petrucci che dopo due stagioni ha trovato il podio. ‘Desmo Dovi’ ha potuto beneficiare così di 25 punti iridati diventando ora la seconda forza del campionato.

Sul podio tra i due piloti di Borgo Panigale, Maverick Viñales che ha chiuso la prova toscana al secondo posto. Un buon risultato in termini di punti per il leader della classifica che ora comanda a 105 lunghezze iridate inseguito dal forlivese del team a 79.

Il tracciato di Montmeló, che in questa stagione presenta una rilevante modifica nella parte finale, è la pista di casa per il numero 25 Movistar Yamaha. Viñales, originario di Roses (Figueres), nel 2016 arrivò quarto in sella alla Suzuki e adesso con la M1 è l’uomo su cui scommettere per la vittoria.

Support for this video player will be discontinued soon.

Test MotoGP™, si prova il nuovo layout di Montmeló

Dal canto suo Dovizioso, ora il pilota di punta Ducati con Jorge Lorenzo in settima posizione iridata, proverà a spingere la sua DesmosediciGP verso il miglior risultato possibile su una pista storicamente non favorevole alla moto italiana; l’anno scorso il romagnolo chiuse come settimo e miglior ducatista.

Al terzo posto in classifica iridata c’è Valentino Rossi (75 punti). Il Dottore vinse la gara catalana della scorsa stagione che con Jerez fu il suo secondo successo annuale. Pur nelle difficoltà oggettive di una condizione fisica non ottimale, al Mugello la prestazione di Rossi ha esaltato. Il nove volte campione però è rimasto escluso dal podio chiudendo come quarto e con un pizzico di delusione. Gli strascichi dell’infortunio in allenamento sofferto la settimana precedente si sono fatti sentire sulla distanza di gara e se non fosse stato per questo motivo il portacolori Yamaha avrebbe sicuramente interpretato una corsa diversa.

Sofferenza al Mugello anche per i piloti Honda. Sulla pista italiana le RC213V di Marc Marquez e di Dani Pedrosa non sono state competitive. Il campione del mondo in carica ha chiuso come sesto dietro alla Ducati satellite di Alvaro Bautista (Pull&Bear Aspar) mentre Pedrosa, che fino al sesto dell'anno era secondo in campionato, è caduto carambolando contro Cal Crutchlow (LCR Honda). Ma da venerdì per i piloti HRC si volta pagina: nel 2016 sulla pista della città condale fecero secondo e terzo e anche questa volta saranno gli anti Yamaha.

Iwata si affiderà anche alla M1 satellite di Johann Zarco (Moster Yamaha Tech 3), rookie della categoria e vincitore della gara 2016 in Moto2™, ora sesto in classifica iridata e deciso a fare bene dopo il fine settimana italiano senza particolari acuti.

Ottavo in campionato Petrucci. Questa stagione solo una cosa è certa, non si possono fare pronostici e magari, anche la gara a Montmeló, potrebbe chiudersi con un grande risultato per un pilota in sella ad una DesmosediciGP.

Le libere della categoria regina inizieranno venerdì alle 9:55 ma prima, alle 17:00 di giovedì 8 giugno, la consueta conferenza stampa che aprirà il GP di Catalogna.

Consigliati