Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
2 giorni fa
By motogp.com

Morbidelli chiamato a dettare il passo in Olanda

Il migliore della Moto2™ ha abbassato il ritmo ma resta primo; e gli avversari continuano ad inseguire

Il Campionato del Mondo Moto2™ arriva all’ottavo appuntamento stagionale e le prime posizioni della classifica iridata sono invariate da alcuni GP. Il prossimo appuntamento della categoria mediana sarà il TT di Assen, su una pista dal grande fascino dove a incidere è anche la variabile metereologica. Quindi, tutto potrebbe cambiare a livello di gerarchie della classe.

Davanti a tutti resta Franco Morbidelli (Estrella Galicia 0,0 Marc VDS). Il pilota VR46 Academy ha 123 punti ma nelle ultime gare ha subito una battuta di arresto rispetto al suo inizio di stagione sensazionale segnato da quattro vittorie, le prime tre consecutive. Un abbassamento di ritmo è normale in un campionato così combattuto come quello della 600cc e tutti i campioni della categoria hanno infatti attraversato fasi calanti, fisiologiche nei diciotto GP del calendario. Nel 2016 Morbidelli arrivò terzo sulla pista olandese e, in questo fine settimana, l’obiettivo del numero 21 è la conquista di punti iridati per mantenere la posizioni più alta.

Secondo in classifica e impegnato in un pressing stretto sull’italiano, Tom Luthi (CarXpert Interwetten). Lo svizzero è l’unico pilota della categoria ad essere andato sempre a punti, cosa che gli ha consentito di tenere il passo di Morbidelli sommando 116 lunghezze. Terzo, a 103, Alex Marquez, compagno di box del leader della classe e recente vincitore in Catalogna. Il pilota di Cervera è il corridore più in forma del momento e una sua rimonta in classifica iridata al TT, proprio ai danni di Luthi, è certamente possibile.

Secondo miglior italiano della classe e reduce da due recenti podi, dei quali una vittoria, Mattia Pasini (Italtrans Racing). Il veterano della classe nel 2016 chiuse la gara alla ‘Cattedrale’ in basso alla classifica ma adesso è costantemente con i migliori. Pasini ora è la quinta forza del campionato e in Olanda potrà certamente essere protagonista tra i possibili vincitori.

Takaaki Nakagami ha fatto suo il GP olandese del 2016. In questa stagione il nipponico del team Idemitsu Honda non sembra riuscire a trovare il miglior passo e occupa la settima posizione in campionato.

Da tener d’occhio Francesco Bagnaia, rookie del team Sky Team VR46. Questa stagione ha portato la sua Kalex già due volte a podio e in quella passata vinse il TT di Assen, classe Moto3™. I voti di ‘Pecco’ potrebbero essere ancora ottimi ‘all’università delle due ruote’.

In ripresa sulla pista barcellonese Simone Corsi (Speed Up Racing) che ad Assen potrebbe far seguire a delle buone qualifiche anche una buona gara. L’anno scorso il romano fece il settimo posto ma meglio di lui si posizionò Lorenzo Baldassarri (Forward Racing) recentemente nella top 5 in Catalogna. Atteso rientro di Luca Marini, suo compagno di box e fuori a Montmeló per recuperare dall’incidente di Le Mans.

Il GP d’Olanda inizierà venerdì 23 luglio. La Moto2™ sarà in pista per la prima sessione di libere alle 10:55.

Consigliati