Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
25 giorni fa
By motogp.com

Morbidelli vittorioso d’Olanda

Il portacolori Estrella fa sua la quinta gara stagionale, Luthi secondo e Nakagami terzo

Franco Morbidelli (Estrella Galicia 0,0 Marc VDS) non conosce che la vittoria come piazzamento nelle posizioni che contano. Chiude la gara di Assen con un successo, il quinto e domina sempre più la categoria mediana fresco di annunciato passaggio in MotoGP™ per la prossima stagione. Dietro al romano di Tavullia, Tom Luthi (CarXpert Interwetten) vero e proprio segugio in classifica iridata e Takaaki Nakagami (Idemitsu Honda Team Asia).

La gara della categoria mediana è l’ultima ad iniziare nella domenica olandese. Il sabato della Moto2™ si è chiuso con la grande preoccupazione per Lorenzo Baldassarri, pilota Forward Racing, vittima di un incidente nelle qualifiche. Le condizioni del giovane marchigiano sono stazionarie e dopo i primi esami il Balda è ancora all’ospedale con una caviglia rotta e per fortuna solo qualche contusioni. Il suo team schiera quindi il solo Luca Marini che inizierà la prova di Assen dalla quinta fila ma sarà costretto al ritiro.

Franco Morbidelli scatta dalla pole position. Al suo fianco Nakagami e terzo Luthi. La sfida tra questi tre piloti, allargata anche a Mattia Pasini (Italtrans Racing) e a Miguel Oliveira (Red Bull KTM Ajo) animerà il finale di gara.

Morbidelli: “Ho provato a non pensare al campionato”

In avvio Morbidelli subisce l’attacco dello svizzero. Il pilota Estrella tornerà al comando calandosi in un nuovo duello con Nakagami ma resta sempre nel gruppo davanti. All’ultimo giro mette nel mirino Luthi e nell’ultimo settore lo supera andando a conquistare altri 25 punti iridati importanti.

Nakagami: “Non so cosa sia successo prima della gara”

Il giapponese comanda la corsa per alcuni passaggi prima di perdere posizioni nelle battute finali e subire il sorpasso fuori pista di Pasini. Per Nakagami un terzo posto e il terzo podio stagionale là dove vinse nel 2016.

Luthi: “Difficile fare una tattica”

Luthi parte bene e alla prima curva è subito al comando ma Morbidelli affonda e va davanti. L'elvetico, come sempre, ha il merito di non mollare e chiude come secondo dopo aver subito il perentorio sorpasso di Morbidelli.

Sin dalle prime battute di gara è Nakagami ad essere il protagonista. Il nipponico si matte in testa inseguito dai due italiani ma, forse a causa di un errore, perde posizioni; con un Pasini anche lui arretrato si gioca alla fine il gradino più basso del podio.

Il pilota Italtrans, partito dalla terza fila, a metà gara arriva negli scarichi della moto di Nakagami. La sua guida spettacolare e i suoi sorpassi decisi accendono la sfida di testa. Alla fine perde contatto con il duo che comanda la corsa e, nel tentativo di salire sul podio va largo, ed è quarto finale mentre Oliveira chiude la top cinque davanti ad Alex Marquez (EG 0,0 Marc VDS).

Gli altri italiani: Francesco Bagnaia è decimo mentre Stefano Manzi, suo compagno di Sky Recing Team VR46, è ventesimo. Andrea Locatelli (Italtrans Racing) chiude al diciottesimo posto mentre Simone Corsi (Speed Up Racing) non termina la gara.

#DutchGP: la gara Moto2™

Prossimo appuntamento il GP di Germania che inizierà venerdì 30 giugno.

 

 

Consigliati