Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
27 giorni fa
By FIM

Le ultime decisioni della GP Commission ad Assen

Le novità dal punto di vista tecnico, sportivo e disciplinare dopo l’ottavo GP della stagione

Tags 2017

La Grand Prix Commission composta da Carmelo Ezpeleta (CEO Dorna), Paul Duparc (FIM), Herve Poncharal (IRTA), Takanao Tsubouchi (MSMA), Carlos Ezpeleta (Dorna), Mike Trimby (IRTA, come segretario della riunione), Vito Ippolito (FIM), Steve Aeschlimann (FIM) e Corrado Cecchinelli (Director of Technology), in un incontro ad Assen del 24 giugno hanno preso le seguenti decisioni:

- Regolamento Tecnico – Effetto immediato

Capacità del serbatoio

Sono stati approvate le modifiche relative alla capacità del serbatoio compresi i tubi e le valvole dello sfiato.

Materiale di costruzione del telaio

Durante la seduta della GPC a Losail sono state decise nuove norme sui materiali per la costruzione dei telai in Moto2™ e Moto3™ con piccole modifiche, principalmente per quanto riguarda il basculante. Il regolamento è ora applicato a tutte le classi.

- Regolamento Tecnico – Effetto dal 2019

Sono state confermati i dettagli per le componenti dell’elettronica in Moto2™.

- Regolamento sportivo – Effetto immediato

Assicurazione per le Wild Card

I piloti che parteciperanno ai GP come Wild Card saranno assicurati dalla copertura infortuni dell’IRTA e non avranno più bisogno dell’assicurazione fornita dalla loro Federazione Nazionale. In questo modo avranno la stessa copertura dei corridori a contratto.

Partecipazione a più competizioni nello stesso evento

Non sarà più consentito gareggiare in più campionati nel corso dello stesso fine settimana di GP.

- Altri temi

È già stato predisposto che i prototipi delle classi Moto3™ e MotoGP™ devono disporre della funzionalità sul cruscotto che gli consenta di visualizzare i messaggi di testo collegati con le luci di avviso della pista. L’effetto della norma sarà a partire dal 2018. L’anno seguente inoltre il regolamento sarà esteso anche alla Moto2™. La GPC ha confermato l’elenco preciso dei messaggi che dovranno apparire sul cruscotto e inviati dalla Direzione Gara.

Alcune scuderia hanno già apportato questa modifica alle loro moto dopo l’indicazione della Safety Commission. La GPC ha confermato che questi team possono già utilizzare la novità come ‘pit board virtuale’ e questo non richiede nessuna modifica ai regolamenti attuali.

Conferme dei fornitori unici

La GPC ha confermato come fornitori ufficiali le seguenti case:

· Triumph come costruttore unico dei motori in Moto2™ dal 2019.

· Dell’Orto continuerà a fornire la centralina sui prototipi della Moto3™ dal 2018 al 2020.

Richiesta di HRC

La GPC ha approvato una richiesta da parte di HRC legata alla sicurezza per sostituire le valvole anti-ritorno su un certo numero di motori della categoria cadetta, questo a causa di un difetto di produzione che ha già causato delle rotture. Le modifiche saranno fatte sotto la supervisione della Direzione Tecnica e i motori modificati saranno limitati ad un totale di 2.200 km.

Una versione aggiornata del regolamento può essere visualizzata qui.