Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
8 giorni fa
By motogp.com

La parola alle scuderie

Il Campionato del Mondo MotoGP™ riprende da Brno e i responsabili dei team parlano della stagione

Un 2017 combattuto e incerto quello della classe regina. Si ritorna all’azione dopo la pausa estiva, si corre in Repubblica Ceca e i direttori sportivi dei team ufficiali commentano la stagione in una conferenza stampa nel venerdì di libere a Brno

I responsabili dei team commentano

Shinichi Kokubu (Honda Racing Corporation): “È importante continuare a sviluppare la moto in tutte le aree. Abbiamo tentato un approccio differente nel lavoro sui motori”.

Kouji Tsuya (Movistar Yamaha): “È difficile parlare dei problemi, tutti sanno che abbiamo sofferto l’eccessiva usura delle gomme. Nei test a Barcellona abbiamo confrontato quattro diversi telai: il telaio del 2016, il telaio attuale, un’evoluzione e uno nuovo. I piloti hanno scelto lo stesso, quello l'ultimo”.

Gigi Dall'Igna (Ducati Team): “Abbiamo lavorato parecchio durante la prima parte della stagione. Siamo molto soddisfatti del risultato complessivo; due settimane fa abbiamo testato una diversa carena con Danilo (Petrucci) e il risultato è stato abbastanza buono. La proveremo qui. Non so cosa aspettarmi ma spero che possiamo fare un passo avanti. Sono davvero contento per Dovi perché ha fatto due gare fantastiche al Mugello e Barcellona. Lorenzo oggi sul bagnato ha guidato bene, il tempo sul giro è stato davvero buono e costante, spero possa migliorare in gara”.

Shinichi Sahara (Team Suzuki ECSTAR): “Abbiamo due nuovi piloti e Andrea (Iannone) ci sta impiegando tempo per adattare il suo stile di guida alla nostra moto, ma stiamo anche adattando la nostra moto a lui. Inoltre Alex (Rins) è stato a lungo fuori per infortunio. I piloti sono motivati”.

Romano Albesiano (Aprilia Racing Team Gresini): “È stata sicuramente una stagione positiva, ma abbiamo cambiato entrambi i corridori e sapevamo che era un rischio. Siamo molto contenti del contributo che Aleix Espargaro sta dando allo sviluppo della moto. La nostra strategia era puntare su un rookie e un pilota esperto che sta facendo molto bene, anche se questo non si riflette nella sua posizione nel campionato ma si vede dalle prestazioni e da quello che si ‘legge’ dai box”

Sebastian Risse (Red Bull KTM Factory Racing): “Credo che in generale possiamo essere abbastanza soddisfatti. Abbiamo fatto molti passi in avanti già in questa stagione e stiamo migliorando. Lo sviluppo è una grande sfida”.

Consigliati