Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
18 giorni fa
By Del Conca Gresini Moto3

A Silverstone, ancora Martin

Altro podio stagionale dello spagnolo. Poca sorte per il Diggia

Il team Del Conca Gresini Moto3 torna ad assaporare il podio e, anche a Silverstone Jorge Martin interpreta un’altra prova maiuscola e chiude per la sesta volta in stagione tra i top3 della categoria. Lo spagnolo, autore di una partenza poco brillante, è però capace di rimontare velocemente una decina di posizioni e correre subito coi primi.

Martin: "Sentivo di poter vincere"

Martin arriva anche ad avere 4 decimi di vantaggio a pochi giri dalla fine, ma non potendo scappare, decide di giocarsi il finale, piazzandosi in terza posizione come da strategia definita a tavolino con il team. Purtroppo l’inattesa bandiera rossa a pochi km dal termine del GP ‘condanna’ il numero 88 ad un’altra terza posizione (la quinta stagionale). Con 121 punti Martin consolida la quarta piazza mondiale.

Gara sfortunata per il collega di box; Fabio Di Giannantonio che avrebbe potuto davvero giocarsi la vittoria, ma che a causa di due dritti (il primo a causa causato da un altro pilota, il secondo per un problema al cambio) deve accontentarsi del decimo posto e solo qualche punto. A Misano ci sarà tempo per rifarsi.

Jorge Martin: “Sapevo di avere qualcosa in più oggi e il risultato non è stato quello che speravamo. Ho fatto una partenza complicata, ma poi ho rimontato bene e avevo un gran ritmo. Un vero peccato la bandiera rossa perché avevamo una strategia per l’ultimo giro dove con il mio telemetrico avevamo deciso di essere terzi. Tutto secondo i piani, salvo la bandiera rossa. È comunque un podio e stavo peggio fisicamente rispetto all’Austria. Adesso due settimane di pausa e poi pronti per Misano dove vogliamo e dobbiamo fare meglio”.

Fabio Di Giannantonio. “Oggi sono partito benissimo, ero con i primi e avevo un buon ritmo. Purtroppo a causa di un altro pilota sono stato costretto ad un dritto e perso diverse posizioni. Ho recuperato tutto quello che ho potuto e a 3 giri dalla fine ero tornato con i migliori… Poi un problema col cambio mi ha fatto finire lungo un’altra volta. Ho provato a rientrare ancora, sono tornato fino alla nona posizione, ma poi la bandiera rossa ha cambiato tutto. Sinceramente puntavo al podio in questa gara ed era alla nostra portata. Un’altra occasione sprecata…”.

Consigliati