Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
15 giorni fa
By motogp.com

Paolo Simoncelli: “Il nostro progetto, la Moto2™ nel 2019”

Alla visita nella struttura della Fondazione, Paolo Simoncelli parla delle sfide future

È tempo del GP di San Marino e tra poche ore le tre classi del MotoGP™ scenderanno in pista al World Circuit Marco Simoncelli di Misano per il tredicesimo appuntamento stagionale. Ad aprire la prova adriatica anche la visita alla futura sede della Fondazione Simoncelli; il grande progetto è nato dall’idea di Paolo, padre del pilota scomparso nel 2011 che, grazie all’impegno dei tifosi di Marco e non solo, prenderà vita nel 2018 ospitando diverse attività per i bambini disabili. Paolo Simoncelli ha anche parlato della sua altra grande attività, separata dalla Fondazione, quella che riguarda la pista e la crescita dei giovani piloti. Il team Sic58 Squadra Corse, oggi in Moto3™, tra due stagioni dovrebbe allargarsi alla categoria mediana. Nella classe leggera inoltre, la scuderia, per l’anno prossimo saluta uno dei suoi due giovani piloti attuali, Tony Arbolino e accoglie Niccolò Antonelli confermando Tatsuki Suzuki.

“Non pensavo di dover cercare un altro pilota”, dice Simoncelli parlando del saluto al ragazzo di Garbagnate Milanese. “Ma Tony (Arbolino, ndr) se ne va e quindi siamo stati costretti a pensare ad un sostituto. Abbiamo avuto un contatto con Antonelli, lui è felicissimo di venire con noi e noi di averlo. Quindi l’anno prossimo saranno lui e Tatsuki”. Un talento italiano, targato VR46 Academy, per un altro talento tricolore.

“Speriamo di fare bene e sono anche contento per Niccolò che non sta passando un momento un po’ difficile, forse l’aria di casa gli farà bene”. Simoncelli poi descrive la nascita della struttura Sic58, una scommessa vinta da subito. “Devo dire che ho sempre fatto l’imprenditore, difficile non è gestire una scuderia. Devo dire che la cosa che mi ha sorpreso è che gli sponsor storici di Marco hanno voluto esserci in questo da subito e altri nuovi si sono aggiunti strada facendo”. Termina parlando del futuro, anticipando quello che potrebbe essere il grande allargamento oltre la categoria cadetta, “Il nostro progetto è di fare Moto2™ nel 2019, speriamo di riuscirci. Sognare non costa niente”.

Consigliati