Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
13 giorni fa
By motogp.com

Mir è pronto per la conquista del titolo

Il GP del Giappone può consacrare il maiorchino come re della categoria cadetta. Dietro è sfida per il secondo posto

Il Campionato del Mondo Moto3™ si prepara a vivere il momento più inteso ed impegnativo della stagione, il triplete d’Asia. Si parte con il GP del Giappone dove Joan Mir, reduce dai test in Aragona, potrebbe chiudere la partita iridata con tre gare d’anticipo. Il portacolori Leopard Racing, vincitore ad Aragón, domina infatti la classifica generale con 80 punti di vantaggio su Romano Fenati (Marinelli Rivacold Snipers). Conquistando 25 lunghezze là dove ne 2016 arrivò nono, Mir arriverebbe a godere di un vantaggio incolmabile dati i 75 punti da assegnare. Risultato utile per l’iride anche un secondo posto mentre dal terzo in giù si devono prendere in considerazione i piazzamenti degli avversari diretti.                                                           

Mir lavora per il titolo, gli altri per il 2018

Dal canto suo, Fenati è deciso a provarle tutte. L’ascolano è reduce da una prova non facile al MotorLand ed insegue le possibilità di dare la zampata finale in campionato. Un solo imperativo: vincere sperando nel passo falso del grande rivale.

Per Aron Canet (Estrella Galicia 0,0) i giochi sono più complicati e, a ragione, possono dirsi chiusi. Pilota di Corbera è a 98 punti dal primo e il suo obbiettivo resta comunque la piazza d’onore in campionato. Canet arriva da una buona prova in Aragona e la sua gara nipponica del 2016 non fu tra quelle da ricordare. Potrebbe centrare il successo che lo rilancerebbe come vicecampione.

Dietro è sfida di scuderia tra Fabio Di Giannantonio e Jorge Martin. In ballo non c'è solo il primato nel box Del Conca Gresini ma anche la corsa a chi porta a casa la prima vittoria della stagione, tanto attesa ed inseguita da entrambi. Il precedente di Aragón con il Diggia a podio e Martin quarto contribuisce ad accendere il duello di famiglia. 137 punti per il rimano contro i 134 del madrileno: i numeri in Giappone sono dalla parte del numero 21; alla pista il verdetto.

Enea Bastianini è in forte recupero e deciso a chiudere bene la sua avventura con il team Estrella Galicia 0,0. È reduce da un bel podio e parte per il triplete come uno dei possibili protagonisti. Nel 2016 fu il vincitore della gara nipponica, ripetersi potrebbe significare un deciso ingresso nelle parti calde della classifica.

La classe leggera sarà la prima a scendere in pista per il GP del Giappone. La FP1 inizierà alle 9:00 locali. In Italia saranno le 2 del mattino.

Consigliati