Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
26 giorni fa
By motogp.com

Movistar Yamaha, un buon inizio

Viñales domina il primo giorno di test a Valencia, Valentino è veloce. E il lavoro nel box di Iwata è grande

Il primo giorno di test al Ricardo Tormo, le prove che aprono la stagione 2018, si conclude con un bilancio positivo per il team Movistar Yamaha. Maverick Viñales domina la tabella tempi con il passaggio di 1:30.189s mentre Valentino Rossi è quarto e poco distante dalla vetta. Il piano di lavoro nel box dei tre diapason è esteso e prevede un ritorno al passato con una netta propensione verso il futuro. Importantissimo l’utilizzo del nuovo motore 2018 combinato di volta in volta con i telai 2016 e 2017, e le uscite in pista di M1 dotate dei propulsori di questa stagione con le specifiche del passato. Il miglior crono di Viñales è arrivato proprio con il telaio dell’anno scorso per altro già usato in gara sulla pista di Cheste.

Un buon passo anche per il Dottore che è stato anche vittima di un fuori pista senza conseguenze nel corso della mattinata.

Test di Valencia, i piloti commentano il primo giorno

“Era la stessa moto del fine settimana di GP”, dice il numero 25. “Ma mi sono sentito meglio e ancora una volta forte. Abbiamo fatto un bel lavoro, provando un avvio di gara a serbatoio pieno. Ho provato anche il time attack e sono stato veloce. Con il telaio 2016 l’ingresso in curva è molto meglio ma con quello del 2017 si guadagna in uscita di curva. Oggi comunque ero veloce con tutte e due le moto. Faremo ulteriori prove a Sepang e nei test privati”.

Bene anche Johann Zarco, con la Yamaha satellite del team Tech 3. L’ex rookie ha portato in pista la M1 2017 chiudendo come secondo e apparendo soddisfatto. “Ho iniziato con la 2017 e poi ho provato quella di quest’anno e ho avuto delle buone sensazioni. La nuova ha ottime prestazioni in ingresso di curva e faccio meno fatica. Se dovessi scegliere punterei su quella”.