Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
1 giorno fa
By motogp.com

Ducati, l'innovazione aerodinamica continua

Il Team scende in pista a Buriram con nuove carene alate. Un aiuto in più per Dovizioso e Lorenzo

Si aprono i test in Thailandia e il Ducati Team si presenta alla novità stagionale con un importante programma di lavoro sull’aerodinamica. Punto forte della Casa bolognese che in questo settore ha fatto da precursore ed ispiratore, le innovative carene con alettoni anche questa volta hanno conquistato la scena. Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo hanno provato tre diversi tipi di componente che, unite al telaio evoluzione, hanno dato ai due alfieri in rosso impressioni positive. Ma il lavoro è ancora lungo per Ducati che presenterà le versioni definitive per i test in Qatar.

“La nostra moto fa un po’ di fatica nella parte finale della pista”, afferma Dovizioso. Che commenta il primo giorno thailandese. “Ma la velocità è buona e i crono adesso non sono importanti”. prosegue sulle nuove carene. “Sono nuove parti che stiamo studiando e che confermeremo in Qatar. Continueremo a lavorarci domani e, come tutte le novità, hanno aspetti positivi e negativi”. Termina con un commento sul tracciato rookie del 2018: “Credo sia una buona pista, anche per noi. A tratti ricorda l’Austria come lay-out”.

Anche per il compagno di box sono stati test positivi; pur non brillando come passaggi (decimo tempo) il maiorchino ha lavorato sulla ricerca delle migliori traiettorie e nello studio del passato.

Support for this video player will be discontinued soon.

Primo giorno a Buriram, le reazioni

“Non male come tracciato, ma per il momento non posso ancora esprimermi al meglio”. Afferma Lorenzo. “Per me è stato un po’ difficile capire il limite e ho bisogno di un po’più di tempo, ma passo dopo passo punto ad arrivare vicino ai più veloci. Oggi abbiamo avuto qualche problema ma credo abbiamo margine per migliorare”. Termina sulle nuove soluzioni aerodinamiche. “Abbiamo provato la nuova carenatura e continueremo domani ma anche qui è presto per dare un giudizio”.

 

Consigliati