Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
24 giorni fa
By motogp.com

Il MotoGP™ parla italiano

Balda sul podio con Pecco, Dalla Porta al massimo con i colori Leopard Racing e il tricolore sventola sulle tre classi in Qatar

Il Campionato del Mondo MotoGP™ è iniziato nel segno degli italiani. La prima gara della stagione sulla pista di Losail ha visto vincere, nella categoria regina, Andrea Dovizioso (Ducati Team) e chiudere al terzo posto dopo una prova stupenda l’infinito Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP). In Moto2™ si è assistito al primo successo di Francesco Bagnaia (Sky Racing Team VR46), uno dei piloti più attesi nella media cilindrata che ha fatto sua la prima corsa dell’anno e dell'avventura nella media cilindrata dopo il duello mozzafiato con Lorenzo Baldassarri.

Moto2™ in Qatar, uno spettacolo tutto da rivedere

La piazza d’onore del marchigiano apre le prestazioni di alto livello che i piloti di casa nostra hanno messo in pista nel debutto qatariota. Baldassarri le ha provate tutte per battere l’amico e collega di VR46 Academy al quale ha ceduto per pochissimo: 0,112s. L'ultimo gradino del podio se lo sono giocati Alex Marquez (EG 0,0 Marc VDS) e Mattia Pasini (Italtrans Racing), con il catalano che ha vinto la volata sotto la bandiera a scacchi.

Dopo l’approdo alla nuova scuderia, il team Pons HP40, Baldassarri è stato il protagonista dei test invernali dimostrando in tutte le sessioni di essere tra i migliori della categoria se non, tra i pretendenti alla corona iridata. Dopo questo avvio esaltante, sarà bello vedere il lotta due promesse del motociclismo nostrano.

Baldassarri: "Ci è mancato pochissimo"

“È stato fantastico terminare la prima gara della stagione in piazza d’onore”, racconta il Balda appena giù dal podio. “Sono molto contento di questo esordio con il mio nuovo team. Per tutto il GP sono stato competitivo e con le migliori sensazioni. Ci ho provato e mi sentivo in grado di vincere, ma nell’attacco finale ho frenato troppo tardi e non sono stato in grado di mantenere la posizione”. Termina, “Ad ogni modo è un risultato molto positivo”.

Pecco primo e Balda secondo, si vola in Argentina con un Moto2™ dominata dagli italiani.

#QatarGP, gara Moto3™. Scopri il duello più emozionante

Nella categoria cadetta Lorenzo Dalla Porta ha tenuto alto il tricolore chiudendo alle spalle della lotta per la vittoria tra Jorge Martin (Del Conca Gresini Moto3) e Aron Canet (EG 0,0). Peccato per Marco Bezzecchi (Rodox PruestelGP), poi, impegnato a difendere il nome KTM in una gara dominata dalle Honda. Il riminese, nel gruppone degli inseguitori in bagarre per il terzo posto, è stato vittima di una caduta e ha chiuso la gara nelle ultime posizioni.

Non bene Enea Bastianini. Dopo l’approdo nel titolato team Leopard Racing e dopo i test invernali dove ha fatto bene rivelandosi uno dei candidati alla corsa al titolo, stecca nella prima gara uscendo di scena troppo presto. Aveva le carte per inserirsi nella tenzone Martin – Canet e per fare suo il primo GP del 2018. Ci riproverà in Argentina consapevole di essere un corridore da vetta. È con Dalla Porta che l’Italia è stata rappresentata sul podio della quarto di litro in Qatar. Losail sarà ricordato dal toscano come il primo grande risultato in carriera, forte di una NSF250RW celeste con la quale può dimostrare il suo grande valore.

Dalla Porta: "Difficile difendere la posizione"

“Sono veramente contento”, afferma Dalla Porta. “Sono stato in grado di stare con il gruppo degli inseguitori per tutta la gara. Non ho fatto una grande partenza ma sono riuscito ad agganciarmi ai piloti che facevano il ritmo raggiungendo la terza posizione e tenendola fino alla fine”.