Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
23 giorni fa
By Team Suzuki Ecstar

Iannone: "Risultato no, ma sono positivo"

The Maniac chiude la prova a Losail nelle prime dieci posizioni, soddisfatto a metà ma si guarda avanti

Negli ultimi test del precampionato 2018, Andrea Iannone ha dimostrato di essere un pilota da top tre. Così come il suo compagno di box Alex Rins, l’italiano del team Suzuki Ecstar ha beneficiato dei grandi passi in avanti fatti sulla GSX – RR e, con buone sensazioni, ha dominato il sabato di prove a Losail uscendo di scena domenica a causa di un problema fisico.

Il miglior Iannone arriva nel giorno 2 a Losail

Ci si aspettava un grande esordio stagionale da The Maniac ma le previsioni sono state in parte deluse. Non le migliori prestazioni hanno accompagnato Iannone per tutto il fine settimana in Qatar. Partito dalla undicesima casella in griglia, il suo avvio è stato comunque molto positivo lottando nel gruppone degli inseguitori.

Le buone sensazioni che avevano caratterizzato i test non sembrano avvantaggiarlo in gara e, con un deficit di confidenza sull’anteriore, non riesce a spingere per recuperare sui corridori davanti. Alla fine è nono.

I commenti nel dopo gara a Losail

“Se paragoniamo la gara in Qatar a quella dell’anno scorso (chiusa con una caduta, ndr) nel 2018 è andato meglio”, commenta Iannone. “Non sono molto soddisfatto ma resto comunque positivo. Ho comunque perso confidenza con la mia moto e non sono più riuscito a sentire tutto il suo potenziale. Un buon inizio, con un ottimo passo al quale ha seguito la perdita delle migliori sensazioni sull’anteriore”, termina. “È stato importante. Abbiamo lavorato bene e dovremo continuare su questa strada fare meglio in Argentina”.