Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
7 giorni fa
By motogp.com

A Crutchlow la pole, ma domani tutto è da scrivere

Honda, Suzuki, Yamaha e Ducati. Le qualifiche anticipano una grande domenica. Il britannico domina ma gli avversari ci sono

La corsa per la pole si accende nel pomeriggio a Jerez de la Frontera. È una lotta incerta fino all’ultima curva dalla quale esce vincitore Cal Crutchlow. Il portacolori del team LCR Honda Castrol mette a referto il tempo di 1:37.653s. Un crono che arriva dopo che il numero 35 aveva già abbattuto il precedente record della pole di Jorge Lorenzo (Ducati Team).

Crutchlow attacca e colpisce a Jerez

1

Qualifiche OnBoard con Crutchlow

Sono le Honda le protagoniste assolute a Jerez ma le rivali hanno le carte in regola per rovinare i piani alle moto alate. Impressiona la prestazione di Dani Pedrosa che, pur reduce dall’infortunio al polso, mette la sua RC213V ufficiale nella scia di quella satellite di Crutchlow. Il catalano è perfetto in una sessione tirata e alla fine paga solo un ritardo di 0,259.

Crutchlow: "Honda ha molto margine"

“Abbiamo fatto meglio rispetto all'ultima gara che abbiamo vinto”. Commenta l’uomo pole, “Il team ha fatto lavoro grandioso. Dobbiamo continuare su questa strada e non vedo l'ora di gareggiare domani”.

Terzo Johann Zarco (Monster Yamaha MotoGP), ancora una volta chiamato a difendere la bandiera di Iwata in una giornata dove le moto dei tre diapason faticano molto.

Zarco: "Soffriamo con le alte temperature"

Alcuni dati: due moto non ufficiali occupano la prima fila e dall’inizio dell’anno le pole (di quattro corridori diversi) per tre volte sono andate a piloti non di fabbrica. La gara MotoGP™ è una scommessa impossibile da vincere.

Grande prestazione di Jorge Lorenzo (Ducati Team). Sulla sua pista il maiorchino prova a più riprese a centrare la pole ma si ferma dal primato per soli 0,316s. Maestro di determinazione, il numero 99 aprirà la seconda fila dove l’anno scorso salì sul podio.

Meno incisivo Andrea Dovizioso (Ducati Team), solo ottavo dietro alle Suzuki della scuderia Ecstar con Andrea Iannone settimo e Alex Rins sesto.

Nono Danilo Petrucci (Alma Pramac Racing) che stacca di 0,18 Valentino Rossi e di 0,19s Maverick Viñales. Le M1 del team Movistar Yamaha MotoGP sono in quarta fila.

La lotta per pole a Jerez parla di una gara imperdibile

Quinta per Franco Morbidelli (EG 0,0 Marc VDS).

La gara inizierà domani, domenica 6 maggio, alle 14:00.

Segui il GP di Spagna con il VideoPass! Non puoi guardare la gara? Attiva la modalità No Spoiler e vivi tutte le emozioni della pista senza sapere il risultato in anteprima, inoltre, potrai fare il tuo pronostico e indovinare il vincitore con la MotoGP League!