Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
13 giorni fa
By motogp.com

Marquez da record in FP3, ma tutto è da decidere

Primato Honda, i rivali mordono. Rossi in Q2, fuori Dovizioso e Viñales e Petrucci commenta le sue libere

Marc Marquez (Repsol Honda) segna il primato nelle terze libere a Jerez e con il tempo di 1:37.702s segna il nuovo record della pista. Le Honda dimostrano competitività ma le altre moto sono pronte a dare battaglia già dalla FP4.

Se il duo di test è fatto dal numero 93 e da Cal Crutchlow (LCR Honda Castrol), fermo a 0,271s ma con doppia mescola media, dietro vanno forte Andrea Iannone (Team Suzuki Ecstar) e Johann Zarco, prima Yamaha ancora una volta. Sia il pilota Monster Tech3 sia The Maniac sono vicinissimi agli alfieri di Minato.

Dopo la pioggia del venerdì sera e l’umidità della notta, la classe regina trova una pista ottimale in vista delle ultime libere e delle qualifiche. Il nuovo asfalto si rivela ottimale

GP di Spagna, il meglio in slow motion

Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP), dopo aver lavorato nella prima giornata sulle gomme, mette a referto il secondo tempo quando alla fine mancano meno di nove minuti. Il crono del Dottore arriva con doppia mescola media, sintomo di una competitività ritrovata. Il giro con gomma morbida posteriore poi lo lancia definitivamente nella lotta per la pole con il settimo tempo alle spalle di Jack Miller (Alma Pramac Racing).

Maverick Viñales, collega di box del Dottore, prova a raddrizzare un GP che fino alle prime libere si è dimostrato difficoltoso. Furi dalla teorica Q2 all’inizio, resta definitivamente escluso dalla lotta per la pole con il dodicesimo tempo.

Costretto alla Q1 anche Andrea Dovizioso (Ducati Team), solo undicesimo mentre evita le prime libere il compagno di box Jorge Lorenzo, quinto, e Danilo Petrucci (Alma Pramac Racing). Il ternano ha dimostrato una grande forma sulla pista spagnola nonostante un inizio non facile: “E’ un vero peccato”. Commentava il numero 9 a fine delle prime libere. “Sono andato molto forte sia nelle FP1 che nelle FP2 ed ero convinto di poter fare un buon tempo. Purtroppo sono dovuto rientrare al box per un inconveniente tecnico dopo aver messo le gomme morbide. Sono comunque molto fiducioso”.

Pol Espargaro commenta le ottime libere a Jerez

Bene ma fuori dalla Q2 le KTM del team Red Bull Factory Racing. Pol Espargaro, confermato per altre due stagioni, nelle prime libere ha occupato anche posizioni di vertice. La Casa austrica schiera Mika Kallio, tester e corridore, il finlandese ha portato in pista alcune importanti novità in vista del 2019 come un nuovo motore, un nuovo telaio e forcellone.

KTM prova per il 2019, ma che cosa ha portato in pista?

Dani Pedrosa (Repsol Honda) è ottavo mentre la prima Aprilia è quella Aleix Espargaro, tredicesimo. Sarà in Q1 così come Franco Morbidelli (EG 0,0 Marc VDS).

Ecco la FP3 a Jerez, la lotta riprende per le qualifiche

I tempi della sessione e della combinata sono consultabili qui.

Alle 13:30 la FP4.