Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
4 giorni fa
By Repsol Honda

Marquez teme Le Mans

"Dovremo lavorare duro. In passato abbiamo fatto buone prove qui ma altre volte abbiamo sofferto", e il vantaggio iridato potrebbe ridursi

Non sarà un altro fine settimana di dominio quello di Marc Marquez nel GP di Francia. Il campione del mondo del team Repsol Honda, oggi leader in MotoGP™, si appresta a vivere il quinto appuntamento della stagione sulla pista di Le Mans. Un tracciato dove, contrariamente a molti altri non ha imposto la sua legge. A livello personale, Marquez ha vinto solo una volta nella classe regina al Circuito Bugatti. Era il 2014, un anno dove fece sue dieci gare ma, più che per merito proprio, per assenza di avversari. Poi nulla fu più così stratosferico fino alla prova della stagione scorsa quando il numero 93 cadde al diciassettesimo giro all’entrata della curva Dunlop. Recentemente impegnato nei test privati al Mugello, il talento di Cervera è stato vittima di un incidente che al momento è sembrato preoccupare ma, come ha assicurato HRC, non avrà alcuna ripercussione in vista del quinto GP.

Marquez, seconda vittoria consecutiva

“A Le Mans dovremo lavorare duro”, il campione del mondo sa perfettamente che quella francese sarà una sfida non facile. Gli avversari sono agguerriti. Le Yamaha vogliono recuperare su un tracciato dove hanno sempre vinto, vedi l’anno scorso con Maverick Viñales (Movistar Yamaha MotoGP) e Johann Zarco (Monster Yamaha Tech3) e, se non fosse stata per la scivolata di Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP), sarebbe stata tripletta dei tre diapason. Ma non solo le M1 sono pronte a dichiarare guerra al temibile Marquez in Francia; Ducati e Andrea Dovizioso sono in condizione mondiale e hanno dimostrato di trovare il massimo anche quando tutto è al minimo. Non sarà da meno nemmeno il collega del forlivese, quel Jorge Lorenzo che sembra tornato quello di una volta ed è il pilota più vittorioso a Le Mans.

“Dobbiamo fare del nostro meglio per mantenere il passo”. Prosegue Marquez, “In passato abbiamo fatto belle gare qui ma in altre occasioni abbiamo sofferto per trovare il passo migliore. Ogni stagione comunque è diversa. Le variabili potranno essere quella climatica e la scelta delle gomme legata alla temperatura, ma la nostra mentalità sarà quella di sempre”. Termina Marquez che oggi incalza Casey Stoner come numero di vittorie nella classe regina, 37 contro 38. “In questa stagione arriviamo all’appuntamento francese ad un ottimo livello, l’obiettivo è lottare per il podio”.

Consigliati