Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
25 giorni fa
By motogp.com

Via al TT di Assen: Lorenzo attacca, Marquez si difende

Inizia la prova alla Cattedrale, la corsa per il campionato è aperta più che mai. Luci puntate sui due futuri colleghi di box

Il GP d’Olanda si apre con la conferenza stampa che ospita i migliori in classifica della classe regina. Una sfida che si preannuncia incerta e che potrà aprire di più la sfida iridata.

All’appuntamento con i media il leader iridato Marc Marquez (Repsol Honda) inseguito da Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP). I due sono distanti 27 punti e prima del giovedì di Assen proprio il leader della classifica ha parlato del rivale.

Support for this video player will be discontinued soon.

GP d'Olanda, la conferenza stampa

“Essere paragonato a lui è incredibile", spiega Marquez a Sky Sport HD, “Continua a essere un punto di riferimento. Quello che sta facendo a 39 anni difficilmente si potrà ripetere in futuro. È incredibile come riesca ad avere grandi motivazioni, a non smettere mai di cercare di migliorarsi. È davvero ammirevole”.

Fare quello che sta facendo lui a 39 anni, è davvero ammirevole Marc Marquez su Sky Sport HD

Venendo al fine settimana della Drenthe ma partendo dal GP di Catalogna, chiuso al secondo posto alle spalle di Jorge Lorenzo (Ducati Team): “A Barcellona è stato un buon fine settimana. Assen però non è uno dei miei circuiti preferiti, proveremo a tenere un buon ritmo e a lavorare sodo”, prosegue. “Impossibile fare una previsione sul campionato. Qui le Yamaha sono forti, ma anche le Ducati vanno bene, noi abbiamo fatto dei buoni risultati”, termina. “Proverò a difendermi”.

La parola al maiorchino di Ducati, l’uomo del momento con due vittorie all’attivo, al Mugello e a Montmeló. Il numero 99 è in ritardo di 49 punti iridati ma il campionato è lungo e tutto può succedere: “Dobbiamo tenere la mente aperta ed essere convinti, abbiamo fatto un bel passo in avanti e raccolto una bella doppietta”, commentando la prova di Assen: “Le Ducati sono andate bene qui, vedi Petrucci l’anno scorso (il pilota di Terni è arrivato secondo dopo un duello con Rossi, ndr), voglio essere competitivo”.

Dani Pedrosa è stato il protagonista della settimana prima del GP con una probabile futuro in Yamaha. Nulla di certo, doveva esserci l’annuncio come anticipato da alcuni media ma tutto e stato posticipato a data da destinarsi. Alle domande sul tema, il pilota Repsol Honda dribla con un sorriso e parla del 2018: “Non ho iniziato bene la stagione, a Barcellona ho fatto dei buoni progressi e per questo fine settimana sono fiducioso. In tanti stanno aspettando le parole sul mio futuro, a breve lo annunceremo”.

Support for this video player will be discontinued soon.

Lorenzo in lotta per il titolo

Protagonisti della conferenza stampa anche Valentino Rossi, poi ospite della TV spagnola Movistar MotoGP dove ha parlato anche del progetto Yamaha satellite, Cal Crutchlow (LCR Honda Castrol) e Johann Zarco (Monster Yamaha Tech3).

Domani l’azione in pista inizia alle 9:00 con la FP1 della classe cadetta.

Non perdere il TT di Assen e segui il MotoGP™ con il VideoPass. Non puoi seguire il GP, accedi alla modalità No Spoiler e vivi le emozioni della pista senza anticipazioni.

Ti senti un esperto del campionato del mondo? Fai il tuo pronostico con la MotoGP League.

 

 

Consigliati