Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
2 giorni fa
By motogp.com

Fratelli di successo

Marini al primo podio in Moto2™ è applaudito da Valentino; e non solo il MotoGP™ ha parentele strette dai grandi risultati

Non solo padri e figli. Il mondo dello sport da sempre conta numerosi esempi di fratelli e sorelle di successo che, con le loro imprese hanno segnato record nelle rispettive specialità. Domenica al Sachsenring la storia si è ripetuta con Luca Marini che raccoglie il primo podio in Moto2™ dopo una gara e un fine settimana di altissimo livello. Ad applaudire, subito dopo la bandiera a scacchi, il giovane numero 10 dello Sky Racing Team VR46 il fratello Valentino Rossi, figlio della stessa mamma.

Il talento è una cosa di famiglia si dice, ma vero è che per creare binomi di successo come l’italianissimo Rossi – Marini molto fa il condividere la stessa passione, gli stessi allenamenti e un giusto spirito di emulazione che i figli più piccoli hanno sempre nei confronti dei più grandi.

Rossi e Marini ma non solo: in MotoGP™ ci sono anche i fratelli Marquez e gli Espargaro e nel motocilcismo Alex e Sam Lowes, come in altre discipline i consanguinei ha raccolto vittorie e primati.

Restando in campo motoristico non si possono non citare Michael e Ralf Schumacher mentre passando ad altri sport, Venus e Serena Williams sono le donne più vincenti del tennis mondiale come nel basket Pau e Marc Gasol sono state, in anni diversi, stelle indiscusse della NBA.

Ed è impossibile dimenticare, tra i tantissimi esempi di fratelli di successo, gli italiani Filippo e Simone Inzaghi, calciatori (‘Pippo’ è anche campione del mondo e i due hanno condiviso la maglia azurra) e allenatori.

Marini: “Tutto incredibile e non ero al meglio”

“Sono davvero contentissimo di aver centrato il mio primo podio”. È la dichiarazione soddisfatta di Marini nel parc fermé del Sachsenring prima dell’abbraccio di Valentino.

Rossi: “È stata la mia miglior gara della stagione”

Ed è stato proprio il Dottore a dedicare il bellissimo secondo posto sassone, risultato di una gara dove non ha mollato un centimetro, a Luca. “Ha fatto una gara bellissima e questo mio secondo posto è anche per lui oltre che per Don Cesare (parroco di Tavullia recentemente scomparso e primo dei tifosi di Rossi, ndr). Mi sono detto, se Luca ha chiuso così io non posso essere da meno, mi ha dato una motivazione in più”.