Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
24 giorni fa
By Ducati Motor

Ancora una volta è grande il WDW a Misano

L’edizione 2018 della festa Ducati regala belle emozioni, spettacolare poi la ‘Gara dei Campioni’ e vince Pirro

Tags 2018

Il paddock di Misano completamente riempito da moto e ducatisti provenienti da ogni parte del mondo, tutti accomunati dalla grande passione per le Rosse di Borgo Panigale. Una marea di moto che ha invaso la Riviera Romagnola e occupato oltre 75.000 metri quadrati del paddock del circuito. Questo, in sintesi, il WDW2018, il grande raduno Ducati che, dal 20 al 22 luglio chiama a raccolta decine di migliaia di appassionati motociclisti da ogni parte del mondo.

La seconda giornata della spettacolare kermesse Ducati è stata preceduta da un caldissimo venerdì, che ha ufficialmente aperto il WDW2018. In migliaia si sono allineati e hanno partecipato alla parata che, partendo da un giro di pista del circuito, ha formato un lungo e colorato serpentone di moto raggiungendo Rimini, che ha accolto i Ducatisti con una serata all’insegna della musica, del cibo e del divertimento. Il programma ha visto una ‘rustida’ sul molo, per poi concludersi con lo Scrambler Beach Party sulle note del DJ set di Virgin Radio.

“Il WDW è una grande festa”, ha dichiarato Claudio Domenicali, amministratore delegato Ducati. “La festa di tutti i ducatisti che, ogni due anni, ci chiama a raccolta e ci permette di condividere la passione per questa affascinante e unica Marca. Ducati ha un grande passato, la scorsa edizione abbiamo festeggiato proprio al WDW i nostri 90 anni, ma anche un presente straordinario, con una gamma di prodotti fantastica, che oggi propone le moto più belle della nostra storia, moto che ci permettono di continuare a crescere, condividendo emozioni e soddisfazioni con i nostri appassionati tifosi. Emozioni come il passaggio delle Frecce Tricolore prima della partenza della Race of Champions, o entrare questa mattina in circuito. Qualcosa di speciale, unico, molto forte, che mi ha confermato che faccio parte di una Community, di un gruppo di donne e di uomini che lavorano e che condividono, con decine di migliaia di Ducatisti giunti sulla Riviera Romagnola, l’orgoglio di appartenere a un Marchio storico e prestigioso come Ducati. Siamo veramente in tanti e il 30% di presenze in più, fatto registrare ieri rispetto al 2016, fa prevedere una decima edizione da record”, termina. “A guardare il paddock del Misano World Circuit viene la pelle d’oca!”.

Per i partecipanti al WDW2018 veramente tante le attività e le iniziative proposte per questa decima edizione del raduno Ducati: aree dedicate alle varie famiglie di moto, test dinamici, prove in pista, mostre, concorsi, stunt-man, musica e tanto divertimento. Il clou della giornata è stato alle 13.00 quando, preceduta da uno spettacolare sorvolo delle Frecce Tricolori, è partita la “Race of Champions”, la spettacolare gara che ha visto 12 Campioni Ducati MotoGP e SBK, sfidarsi sul circuito in sella a Panigale V4 S appositamente preparate con configurazione race e livree dedicate. Una gara vera e propria, con il supporto di Locman in veste di “Official Timekeeper”, che ha visto i piloti dare il massimo per aggiudicarsi il podio, animando uno spettacolo senza eguali, che solo Ducati è in grado di poter offrire. Dopo le sessioni di prove libere e qualifiche per l’ordine di partenza in griglia, la gara ha visto Michele Pirro, già autore della pole, è scattato subito al comando, imponendo un ritmo che gli ha permesso di allungare il vantaggio sul gruppetto di inseguitori, che ha visto la spettacolare la rimonta di Rabat, partito male, ma secondo al traguardo dopo una serie di duelli e sorpassi bellissimi con Melandri, Miiller e Forées, che hanno letteralmente infiammato il pubblico presente al Misano World Circuit e gli appassionati sintonizzati in diretta su SKY da casa, con emozioni degne di una competizione iridata. Miller, Melandri e Rinaldi seguono nell’ordine, quindi Dovizioso, Simeon, Petrucci, Lorenzo, Abraham e Bayliss, a completare il parterre eccezionale della ‘Race of ChampiosnChampions’. La pioggia, che fortunatamente ha smesso di cadere dopo pochi minuti, ha costretto la direzione gara a dare la bandiera a scacchi al sesto passaggio, con due giri di anticipo, ma senza nulla togliere allo spettacolo e alla vittoria del pilota collaudatore del Ducati MotoGP Team.

Al termine della gara il saluto di tutti i piloti al pubblico presente che, con spettacolari burn-out, ha visto mettere letteralmente su tela tutti gli pneumatici Pirelli delle bellissime Panigale V4 S, realizzate con una livrea speciale, dedicata ad ogni singolo pilota. Ulteriore regalo per gli appassionati di tutto il mondo, al termine della gara, a partire dalle ore 18.00, le dodici Panigale V4 S della ‘Race Of Champions’, più la tredicesima di Chaz Davies che non ha gareggiato causa infortunio, possono essere acquistate tramite un’asta pubblica su eBay . Un sogno che diventa realtà per i tifosi, che hanno avuto l’opportunità di aggiudicarsele fino alla chiusura delle offerte.

Claudio Domenicali ha premiato i tre vincitori sul podio consegnando loro una simbolica scultura che riproduce l’albero motore della Panigale V4, per poi invitare pubblico e piloti alla serata prevista in Piazzale Roma a Riccione.

Consigliati