Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
22 giorni fa
By motogp.com

“Una buona pista per noi”. E l’impegno è per il 2019

Petrucci è pronto per la prima gara del MotoGP™ a Buriram, nei test aveva fatto bene ma il lavoro è anche sul lungo periodo

Tra poche ore Danilo Petrucci scenderà in pista per il GP in Thailandia. La novità della stagione non spaventa il pilota del team Alma Pramac Racing che, anzi, sfrutterà l’impegno a Buriram per lavorare già in vista del 2019. Nei test di febbraio, il primissimo contatto della MotoGP™ con il Chang International Circuit, Petrucci era stato veloce. Da allora però tanto è cambiato, soprattutto a livello di moto. La DesmosediciGP numero 9 ha subito una grande evoluzione e quello che aspetta il box senese e il futuro pilota del Ducati Team è un GP tutto da scrivere.

Con la buona base dei test, Petrucci si potrà anche concentrare su quello che oggi incide di più sulle sue prestazioni, l’eccesivo consumo delle gomme a temperature elevate (come quelle thailandesi appunto). Un lavoro specifico rivolto alla prossima stagione.

“Qui ci siamo trovati bene durante i test”. Commenta il ducatista nel pre-GP. “Anche se era a febbraio e da allora il nostro prototipi si è evoluto molto a livello di set-up. Ma siamo molto positivi. Qui eravamo andati bene. Qui mi erano avanzate anche delle gomme che poi, a fine giornata, non ho provato perché ero molto stanco. Secondo me sarà una buona pista per noi e credo che per Ducati le buone piste siano un po’ tutte”.

Prosegue: “Con le temperature alte potrà però tornare il problema dell’eccessivo consumo di gomme, ma da questo punto di vista con Ducati si stanno cercando soluzioni”.

Entra nel dettaglio di un problema da risolvere adesso e per il futuro da ducatista ufficiale. Petrucci vestirà i nuovi colori già nei test di Valencia: “Gli ingegneri stanno studiando il mio stile di guida che è abbastanza particolare. Faccio delle cose diverse e dopo un tot di giri scaldo le gomme; come ad Aragon ad esempio, dopo i primi passaggi la mia temperatura delle gomme si alza moltissimo”.

Termina: “Però penso sia dovuto allo stile di guida e in minima parte al mio peso, da qui dovrò iniziare a lavorare per cercare di copiare lo stile di Jorge e soprattutto Dovi”.

Non perdere il PTT Thailand Grand Prix, tra poche ore spazio alla pista. Vivilo LIVE e OnDemand con il VideoPass!

Consigliati