Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
25 giorni fa
By motogp.com

Record in vista: nel WorldSBK c'è ancora tanto da giocare

Il titolo è già stato assegnato, ma non è ancora finito tutto e si lotterà anche all’ultimo Round

Tags MotoGP, 2018

Massima accelerazione e si corre verso Doha, dove il Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike disputerà l’ultimo Round della stagione 2018, sotto i fari del Losail International Circuit. Il titolo sarà anche stato assegnato, ma c’è ancora molto in gioco in Qatar: Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) cerca di battere ancora altri record ed è ancora da decidere chi sarà il secondo in classifica. I piloti si preparano alla battaglia nel deserto sui 5,3 chilometri di circuito e la pista li guiderà verso la fine di quella che è stata una stagione sensazionale.

Per il campione WorldSBK 2018 Jonathan Rea non è un fine settimana normale, sta attraversando un momento in cui inanella vittorie mai vissuto prima. In Argentina ha conquistato i 10° successo consecutivo ed ora cerca di raggiungere il record di maggior numero di vittorie in una stagione (17), che resta imbattuto dal 1991. Inoltre, spera di battere anche il record di punti ottenuti in una stagione, 556. Attualmente ha 16 vittorie e 520 punti, sembra un traguardo davvero raggiungibile per il 31enne. Lo scorso anno in Qatar ha vinto Gara 1 e si è ripetuto in Gara 2 ottenendo la doppietta, quindi è difficile pensare che Rea e la sua ZX-10RR possano non lottare per la vittoria. È salito sul podio sette volte in otto gare, continua ad essere l’uomo da battere.

Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati), che cerca di difendere la seconda posizione in classifica, si prepara per l’ultima gara con la Panigale R prima dell’avvento della V4. È un momento storico per la Ducati ed il britannico vuole concludere il 2018 con un ottimo risultato. Ha 24 punti di vantaggio sul terzo, Michael van der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) e spera di replicare i risultati del 2016 a Doha, dove ha dominato sotto i fari.

L’uomo che può fermare Davies è Michael van der Mark, che ha già raggiunto il proprio miglior risultato nel WorldSBK, superando il quarto posto finale del 2016. Attualmente ha 24 punti di distacco da Davies e la seconda posizione in campionato è ancora raggiungibile, anche se per l’olandese sarà un’impresa ardua. Nella classe WorldSBK deve ancora salire sul podio di Losail, lo scorso anno è arrivato quarto eguagliando il miglior risultato al traguardo. Ma nel WorldSSP ha vinto una gara ed ora ha il ritmo e l’esperienza per poterla vincere anche nella classe principale. Van der Mark è determinato a finire la stagione con un guizzo e spera di non festeggiare solo il compleanno sabato.

Eugene Laverty (Milwaukee Aprilia) spera di concludere la stagione di maniera positiva. In Gara 1 nel 2017 è arrivato quarto, suo miglior risultato sui 5,3 chilometri di circuito e quest’anno vuole fare di meglio con Aprilia. In Argentina non è riuscito a conquistare punti in Gara 2, ma il passo non è mai stato lontano dai primi. Laverty sfrutterà l’esperienza nel WorldSBK ed in MotoGP™ sotto i fari del Losail International Circuit e darà il massimo.

Il Red Bull Honda World Superbike Team cerca di riscattarsi da un’altra stagione complicata con la CBR1000RR Fireblade SP2, ma in questo periodo ha fatto dei progressi. Per Leon Camier la stagione è stata condizionata da un infortunio e, nonostante dei test estivi solidi, non è riuscito a replicare i risultati della Thailandia. In Argentina la gare del britannico sono state complicate e arriva ora su un tracciato dove ha ottenuto alti e bassi, ma sarà una grande sfida per lui e per la squadra. Jake Gagne non vede l’ora di tornare in Qatar, un tracciato a lui familiare. Lo scorso anno è andato a punti in entrambe le gare alla sua terza presenza nel WorldSBK e spera di concludere la stagione mostrando a cosa è in grado di fare.

Loris Baz (GLUF Althea BMW Racing Team) si prepara a tornare per la prima volta al Losail International Circuit dopo il 2014. L’ultima presenza qui lo ha visto conquistare la seconda posizione in Superpole ed in Gara 2 con Kawasaki, ma con BMW sarà un’altra storia. Il francese, che continua a sviluppare la S 1000 RR, vuole concludere questa stagione complicata con un buon risultato ed è a soli sei punti alla top 10, spingerà fino all’ultimo giro.

Maximilan Scheib (MV Agusta Reparto Corse) è pronto per il suo secondo fine settimana nel WorldSBK e debutterà in Qatar. In Argentina è stato autore di una prestazione solida, ha concluso Gara 1 in 13esima posizione e spera di stupire anche nella chiusura di stagione.

Resta aggiornato sull’azione dell’ultimo Round di questa storica stagione 2018. L’azione in pista comincia alle 16.20 ora locale (+ 3 GMT) di giovedì 25 ottobre, mentre Gara 1 scatterà alle 19.00 di venerdì e Gara 2 alla stessa ora di sabato. Segui l’azione con il WorldSBK VideoPass.

Consigliati