Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
7 giorni fa
By motorsport.com

Puig elimina ogni ipotesi di distrazione per Marc nel 2020

Il manager del Repsol Honda Team pensa che il campione in carica si senta più sicuro avendo Alex al suo fianco piuttosto che in un’altro box

Si avvicina sempre di più il fatidico Gran Premio del Qatar, il primo appuntamento della stagione 2020 che coincide con l’esordio nella massima categoria di Alex Marquez in MotoGP™. Non sono di certo mancati i commenti e le reazioni degli addetti ai lavori sulla squadra tutta Marquez con cui il Repsol Honda si presenta quest’anno. C’è chi pensa che mettere nello stesso box due fratelli possa essere un problema, come sostiene Wayne Rainey, e invece chi crede che non ci sarà alcuna difficoltà nel coordinare i Marquez e se a dirlo è Alberto Puig è bene prestare attenzione.

Alex Marquez: “I sogni diventano realtà”

Il manager catalano condivide la sua opinione col sito d'informazione Motorsportsport.comMarc sarebbe più preoccupato se il fratello debuttasse in MotoGP™ con un’altra squadra - spiega Puig - Sarà solo impegnato a far andare bene la moto. Questa è l’unica cosa che lo riguarda e che ha in testa. È un campione e il giorno in cui si troverà gomito a gomito col fratello non si tirerà indietro” conclude Puig.

Che cosa pensano Puig e Marc sui primi due giorni di Alex?

Ma, il manager catalano dovrà preoccuparsi anche del rookie, e spiega che Alex sarà seguito e supportato in base alle sue esigenze e a quelle della categoria: “I risultati e la sua velocità di apprendimento ci dimostreranno se sta facendo bene o meno. Alex deve lavorare, sacrificarsi e lottare - puntualizza il manager del Repsol Honda Team - Il talento non lo controlli ma gli sforzi sì”.

Dopo i test di Valencia e quelli di Jerez, Alex Marquez e tutti gli altri protagonisti della massima categoria torneranno di nuovo in pista dal 7 al 9 febbraio a Sepang.

Vivi il meglio della stagione seguendo i test e i Gran Premi LIVE e OnDemand con il VideoPass!

Consigliati