Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
2020-01-22
By TMCBlog.com

Viñales scommette sul ‘holeshot’

Parlando con TMCBlog.com, Viñales conferma alcune novità introdotte dalla casa di Iwata per il campionato 2020

Yamaha è pronta a raddoppiare il proprio impegno per la stagoine che sta per iniziare. Almeno, questo è quello che è trapelato dalle dichiarazioni rilasciate da Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) in un’intervista concessa a TMCBlog.com dove ha parlato dell’arrivo di un ‘holeshot’, un elemento chiave che aumentera la trazione in partenza al fine di evitare gli impennamenti.

Il pilota spagnolo ha dichiarato a TMCBlog.com che la casa di Iwata sta “lavorando sodo” per avere tutto pronto già per il prossimo test in Malesia in programma il 7 febbrio. In Yamaha hanno lavorato intensamente per sviluppare un proprio ‘holeshot’ ispirandosi a quello pionieristicamente presentato da Ducati nel 2018 a Motegi quando generò grande cuiriosità. Una scommessa poi adottata in modo permanente dai piloti del Ducati Team e da Jack Miller (Pramac Racing).

View this post on Instagram

✊???????? #12gang @qma_lcsc

A post shared by Maverick Viñales (@maverick12official) on

Il resto del paddock non è di certo rimasto a guardare la novità tecnologica sviluppata dalla casa di Borgo Panigale e, senza aspettare troppo, l’Aprilia Racing Team Gresini ha iniziato ad usare una propria interpretazione nel 2019. Alcuni mesi dopo e alla vigilia di una nuova stagione, Yamaha ha codotto una ricerca interna per portare in pista il suo ‘holeshot’.

La scommessa del costruttore giapponese non è casuale. Secondo quanto detto da Viñales, migliorare la partenza è il principale obiettivo di Yamaha in vista della prossima stagione, soprattutto dopo i frequenti problemi accusati dal pilota di Roses in questa fase durante tutto il 2019, quando è arrivato addirittura ad fare un ‘jump start’ ad Austin, motivo per cui è stato penalizzato con un ‘ride through’ durante la gara.

Dopo aver concluso lo scorso campionato in grande forma e dopo aver dominato i test di Valencia e di Jerez, Top Gun affronta la nuova annata speranzoso di confermare la fiducia ritrovata nella M1. “Siamo veloci in molte piste. Credo che il nostro telaio sia fantastico. La nostra velocità di punta non è la migliore, però possiamo gestirla” precisa il catalano prima di tornare a sottolineare quanto sia essenziale migliorare lo scatto iniziale.

“Per me, la cosa più importante è migliorare la partenza. È molto importante perché tutti i piloti Yamaha perdono molte gare proprio allo spegnimento del semafono. Così stiamo lavorando duramente in azienda, magari per arrivare ad avere un dispositivo per la partenza, così come i nostri rivali, oppure portare qualcosa di nuovo” segnala Viñales aprendo le porte ad ulteriori novità.

In ogni caso, non dovremo aspettare molto per valutare il lavoro di Yamaha visto che l’intenzione della casa di Iwata è portare tutti gli aggiornamenti in pista tra poche settimane: “Cercheremo di essere pronti in Malesia. Qundi penso che il nostro obiettivo (per il 2020) sia la partenza e non perdere tanta velocità di punta”.

Vivi il meglio della stagione seguendo i test e i Gran Premi LIVE e OnDemand con il VideoPass!

Consigliati