Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
1 giorno fa
By motorsport.com

Bradl o Dovizioso al posto di Marc? Hernandez risponde

Se l’otto volte campione del mondo dovesse saltare i primi GP, il capotecnico dello spagnolo non ha dubbi sul nome del sostituto

Dopo la terza operazione all’omero destro, è ancora in dubbio la presenza di Marc Marquez (Repsol Honda Team) al primo appuntamento della stagione 2021 e, a questo proposito, è Santi Hernandez a spiegare come pensa che sia meglio gestire questa situazione.

Ospite di ‘Por Orejas’, il podcast di Motorsport.com, il capotecnico di Marc sostiene che abbia “molto senso” continuare a lavorare con Stefan Bradl, collaudatore Honda e sostituto dello spagnolo nel 2020. La risposta del tecnico è chiara ed esclude la possibilità di vedere Andrea Dovizioso interrompere il suo anno sabbatico.

“Non mi sembrerebbe normale che Honda ingaggiasse Dovizioso per sostituire Marc – esorta Hernandez – Se durante l’anno è stata valutata la possibilità di contare sul collaudatore, perché tra l’altro Stefan ha fatto un gran lavoro, non capirei perché ingaggiare un altro pilota per tre gare”.

Il capo squadra di Marc Marquez ha fatto luce sulla questione ribadendo che, nel caso in cui fosse necessario, il tedesco sarebbe interpellato: “Sarebbe molto più sensato che quel sostituto fosse Bradl perché è lui che ha il miglior feeling con la moto, è lui che ha capito cosa succede durante le gare e tutto ciò che può essere capito solo vivendo un Gran Premio. Perché ha la velocità e perché è il collaudatore che sta testando le cose per migliorare la moto. Chi meglio di lui per sostituire Marc?”.

Chiamato a prendere il posto dell’ex campione in carica, il rendimento di Bradl nel 2020 è stato notevole e in costante crescita. Il tedesco si è piazzato in top 10 in due occasioni nelle ultime sei gare e a Portimão ha firmato il settimo posto piazzandosi a due secondi da Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu), quinto al traguardo. A questo punto, tutto dipenderà dal recupero di Marc, ma se il campione del mondo nel 2019 avesse bisogno di più tempo, Bradl potrebbe avere un’altra opportunità.

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!

Consigliati