Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
10 giorni fa
By Radio24

“Voglio essere il miglior rookie, le Ducati sono forma”

Aspettando la presentazione della scuderia, Bagnaia è ospite a Radio 24 e parla delle sfide all’esordio in MotoGP™

Manca poco alla presentazione del team Alma Pramac Racing. Alle 15:00 motogp.com trasmetterà LIVE sui social, il via della scuderia satellite Ducati. Francesco Bagnaia e Jack Miller sono pronti ad una grande stagione e Pecco ne ha parlato a ‘Tutti Convocati’, trasmissione di Radio 24.

Di nascita torinese, per seguire la tradizione motociclistica Pecco è si è trasferito da giovanissimo in Romagna, la terra dei motori per eccellenza. “Mio padre e mio zio erano molto appassionati di moto”. Racconta il rookie campione. “Quando sono partito con le minimoto mi sono spostato in Romagna, dove potevo correre in categorie più competitive. Poi nel 2010 sono andato in Spagna, in quegli anni il campionato iberico era una grande scuola ma oggi anche il nostro livello di apprendistato è simile”.

Un giovane Bagnaia mai soddisfatto, sempre alla ricerca di nuove sfide e nuovi impegni che lo hanno portato già, alle prime vittorie nelle competizioni iridate, a provare la MotoGP™ (una Ducati). Il talento messo subito alla prova, anche se solo per pochi giri.

Bagnaia appartiene alla VR46 Academy, il suo maestro si chiama Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP). Ma come si può relazionare un esordiente nella classe regina, campione in Moto2™ con una nove volte iridato che vince da oltre venti stagioni? “Siamo amici, abbiamo un rapporto che va anche al di là delle moto”. Racconta Pecco che risponde alla domanda. Ma come reagirà Valentino adesso che dividono la pista e sono avversari, quando l’allievo lo batterà? Non è ancora successo, ma se dovesse succedere… “Prima voglio arrivarci vicino, poi quando sarò lì ci penserò”. Afferma Bagnaia, maturo e ponderato, un pilota dal grandissimo talento ma anche dalla grande intelligenza tattica.

Il ducatista satellite parla dei test in Malesia e di quelli in Qatar, i primi chiusi al secondo posto impressionando tutti. “Siamo su una moto top ma per me questa stagione sarà importante imparare”. Prosegue. “Credo che dopo la prima gara in Qatar avremo tutto più chiaro. Il mio obiettivo, essere il miglior esordiente dell’anno ma se arriva qualche cosa in più meglio”.

Pecco è parte integrante della grande famiglia sportiva Ducati che comprende i piloti del Mission Winnow Ducati Team, Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci e quelli Pramac, lui appunto e Jack Miller. Forza doppia contro tutti i rivali, specialmente pronti a lottare contro il dream team Honda, il campione in carica Marc Marquez e Jorge Lorenzo, pluri-iridato e neoacquisto HRC. “Avere due grandi campioni nel box non è mai facile, posso anche non andare d’accordo. Ma, a prescindere, la loro forza è più grande di ogni conflitto. Pensiamo a quanto vincevano Vale e Lorenzo in Yamaha... Bisognerà vedere come approcceranno la condivisione del box”.

Su Ducati pensa Pecco dice: “Quest’anno il Ducati Team ha un pacchetto veramente competitivo. Anche noi però, Jack ha la moto ufficiale e io ho la Ducati dello scorso anno ma evoluta; è molto simile alla nuova versione”.

E fa una previsione della stagione: “Dovi ha fatto dei test molto intelligenti, ha lavorato sul passo e non ha scoperto le carte. Di contro, le Honda sono cresciute tanto ma secondo me Ducati quest’anno è veramente in forma”.

La MotoGP™ torna in pista i Qatar per il GP che apre la stagione (8 – 10 marzo): non perdere tutti i contenuti di motogp.com, potrai seguire in tempo reale il grande via della stagione. Abbonati al VideoPass, resta collegato alla tua passione!

Consigliati