Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
25 giorni fa
By La Razón

Ezpeleta: “Non posticiperemo nessun GP all’improvviso”

Il CEO di Dorna Sports rilascia un’intervista ad un quotidiano spagnolo La Razón dove spiega quelle che sono le priorità per il mondiale

Tags MotoGP, 2020

La pandemia del Covid-19 ha stravolto tutti i piani per tutti, non solo per lo sport. Le autorità sanitarie ci ricordano continuamente che la cosa migliore per combattere il virus è restare a casa e questo sta causando il posticipo dell’inizio del mondiale MotoGP™. L’amministrato delegato di Dorna Sports, Carmelo Ezpeleta, ha rilasciato un’intervista al quotidiano spagnolo La Razón dove delinea lo stato attuale della situazione e come sta gestendo questa complessa situazione straordinaria. 

Difficile fare previsioni su quando inizierà il mondiale, come ammette lo stesso Ezpeleta nell’intervista: “Dopo aver posticipato Le Mans, guarderemo al Mugello e alla Catalogna che sono le due gare successive – precisa il CEO – Non posticiperemo niente all’improvviso, vedremo gara dopo gara, come abbiamo fatto con quella di Jerez”. 

Carmelo Ezpeleta commenta i cambi nel calendario 2020

Per sostenere e supportare le finanze delle squadre indipendenti della massima categoria e di quelle della Moto2™ e della Moto3™Dorna Sports insieme alla FIM, agli azionisti Bridgepoint Capital e di CPP Investments hanno già attivato un piano utile a garantire il sostegno economico dei team per il trimestre che va da aprile a giugno. 

Stay At Home GP: La prima Virtual Race della MotoGP™

Nella speranza di poter tornare a competere il prima possibile, Ezpeleta torna a sottolineare che la priorità assoluta in questo momento è la salute delle persone e che l’aspetto più preoccupante è: “La gravità di questa situazione dal punto di vista umano. Le gare continuano ad essere la nostra vita però adesso sono in secondo piano”. Visto quanto stia accadendo, non è facile delineare quando sarà possibile riprendere le competizioni, per questo motivo, il CEO di Dorna Sports non esclude la possibilità di eventuali gare a porte chiuse ma, allo stesso tempo: “Dipenderà dalla situazione. È meglio fare una gara a porte chiuse piuttosto che non farla. Questo sì, le condizioni economiche di un promotore che deve rinunciare al pubblico non possono essere le stesse per tutti”. 

In attesa del primo Gran Premio del 2020, non perderti il secondo appuntamento con la Virtual Race dove alcuni dei piloti della MotoGP™ sono impegnati a sfidarsi domenica 12 aprile sulla pista del Red Bull Ring

Vivi il meglio della stagione seguendo i test e i Gran Premi LIVE e OnDemand con il VideoPass!