Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
16 giorni fa
By The Guardian

Marquez: "Ho temuto di non avere più un braccio normale"

L'otto volte Campione del Mondo descrive a cuore aperto la sua prima parte di stagione alla vigilia del GP di Gran Bretagna

È stato lungo ed estremamente difficile il cammino di Marc Marquez (Repsol Honda Team) verso il ritorno in MotoGP™️ in seguito all’infortunio. Impegnato a recuperare il massimo della sua forma fisica, l’incidente a Jerez ha lasciato un segno profondo nello spagnolo e in un’intervista al The Guardian, spiega come stia affrontando la stagione 2021.

MotoGP™ Stories: 265 giorni per tornare Marc Marquez

Pur difendendo il suo titolo di King of the Ring in Germania, è stata una stagione difficile per l'otto volte campione dal suo ritorno in pista a Portimao. Ci sono state altre brutte cadute e ha registrato alcuni dei risultati peggiori della carriera durante le qualifiche, ma Marquez ha spiegato di essere più determinato che mai per uscire da questa esperienza ancora più forte.

"La mia motivazione è più alta di prima perché è la prima volta che affronto un momento molto difficile nella mia carriera" ha dichiarato il #93 prima del Monster Energy British Grand Prix.

Le stelle della MotoGP™ applaudono l’impresa di Marquez

"Nei momenti difficili, devi mostrare il tuo potenziale. Nei momenti buoni tutti sono felici, sorridenti e veloci, nei momenti complessi devi combattere. Il modo più semplice sarebbe quello di fermarsi e tornare quando mi sento pronto, tra uno o due anni. Ma questo non è il mio stile. Il mio stile è quello di soffrire per migliorare e tornare, godermi la moto. Ora non me la sto godendo, ora sto soffrendo". Marquez ha anche ammesso di aver temuto che l’infortunio potesse influenzare tanto la vita sportiva come quella quotidiana.

"Avevo paura di non tornare ad avere un braccio normale. C'è stato un momento tra ottobre e novembre, in cui non ero in grado di prendere nemmeno una bottiglia d'acqua, mi sforzavo di mangiare, non ero in grado di muovere il braccio in modo normale. Avevo paura".

Fotofinish! Silverstone ospiterà un altro finale epico?

Alberto Puig, team manager della Repsol Honda, è stato determinante per il ritorno di Marquez: "Non so se la gente capisce davvero il livello del pilota – ha spiegato il manager - Il ritorno di Marc è stato più difficile del previsto a causa dell'infortunio e con quello che è successo oltre a quello che sta facendo attualmente nella sua situazione, è davvero incredibile. Sta guidando con, non dico un braccio solo, ma diciamo con uno e mezzo. Penso che solo una persona è in grado di fare questo e quella persona è lui".

Mentre il pilota di Cervera continua a cercare la sua massima velocità, utilizzando questa stagione per ritrovare la miglior forma fisica, riconosce di vivere nuove situazioni: "È molto difficile accettare che tutti gli altri sono più veloci di te, ma devi renderti conto di dove sei e dove stai andando".

Marquez era nelle posizioni di vertice di una battaglia epica l'ultima volta che la MotoGP™️ ha fatto tappa a Silverstone, nel 2019, e ha perso per un soffio la lotta con Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) in un finale emozionante. Libero da ogni pressione, che finale di gara ci regalerà Marquez nel Regno Unito?