Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
19 giorni fa
By MARCA

Mir analizza mercato e futuro. Sarà ancora con Suzuki?

Al quotidiano spagnolo MARCA, il #36 spiega che "è importante testare un po' il mercato" e lascia trapassare le sue intenzioni

Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) è uno dei piloti più ricercati nel paddock. Campione del mondo MotoGP™ nel 2020, lo spagnolo è stato surclassato quest'anno dal ciclone Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP) e dalla grande spinta della Ducati. Tuttavia, le aspirazioni del maiorchino per il prossimo anno sono alte. Nel 2022 dovrà definire il suo prossimo contratto dato che quello attuale con Suzuki è in scadenza. In un'intervista col quotidiano sportivo spagnolo MARCA, il #36 dà alcuni indizi sulle sue intenzioni.

Da campione a campione. Il tributo di Mir a Schwantz

Un futuro ancora aperto

"È importante testare un po' il mercato per vedere cosa possiamo fare. Ad essere onesti, mi fido di Suzuki. So di non aver ancora detto tutto qui anche se nel 2020 abbiamo vinto e nel 2021 abbiamo lottato per le prime posizioni, penso di dover rivendicare il titolo del 2020. La vedo così. Non so cosa farò, ma se vedo che Suzuki ha le mie stesse intenzioni, resterò sicuramente" spiega Mir.

Con un pizzico di rivendicazione

Allo stesso proposito, Joan difende le sue prestazioni negli ultimi mesi contraddicendo quanto espresso dal MotoGP™ Legend Kevin Schwantz che, quest'anno, sostenendo che lo spagnolo non era stato all'altezza di quanto fatto l'anno precedente: "Non sono d'accordo. Ho guidato la stessa moto del 2020 e sono stato più veloce ad ogni gara. Joan Mir era lo stesso del 2020, gli altri sono migliorati molto e io non sono stato in grado di stare nelle posizioni a cui aspiro".

Che feeling ha Mir col motore 2022?

Concorrenza e affari in sospeso

Mir riflette anche sui punti di forza di case come Ducati e Yamaha, così come ciò che dovrà fare Suzuki in vista del 2022, un anno in cui dovrà migliorare, tra le altre cose, nelle sessioni di qualifica. In ogni caso, con la GSX-RR del prossimo anno avrà l'opportunità di spingere all'anteriore: "Il nuovo telaio sembra aiutarmi in quella fase. So che c'è molto margine. Nei test di febbraio avrò la possibilità di calibrare pienamente questi aspetti".

Grandi rivali e i favoriti

Nell'intervista a MARCA, Mir elogia anche il potenziale di Quartararo che ha vinto quest'anno "in modo spettacolare" e quello di Marc Marquez (Repsol Honda Team) che "ha vinto in passato in modo ancora migliore". Il maiorchino non usa mezzi termini: "Entrambi ci renderanno le cose difficili". Il #36, naturalmente, ha anche lodato la figura del nuovo MotoGP™ Legend, Valentino Rossi. Puoi leggere l'intervista completa cliccando QUI.

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!