Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
13 giorni fa
By Movistar Yamaha MotoGP

Rossi: “Considerato il fine settimana, un risultato deludente”

Ad Assen finale di gara nero per il Dottore. La pioggia e la curva dieci lo metto fuori dai giochi con uno zero in campionato.

L’epilogo peggiore per Valentino Rossi al GP d’Olanda. Il numero 46 Movistar Yamaha cade nelle fasi centrali della secondo avvio in una gara caratterizzata dal nubifragio, interrotta con bandiera rossa e riavviata per dodici giri. Il Dottore, autore del secondo tempo in qualifica, dopo la prima partenza si pone in testa al gruppo. Con prudenza e con un buon ritmo rimane davanti fino a subire il sorpasso del ducatista satellite Yonny Hernandez, Aspar Team, e di quello ufficiale Andrea Dovizioso. Caduto il colombiano il pesarese è tallonato dalla coppia Octo Pramac Yakhnich formata da Danilo Petrucci e Scott Redding ma a quel punto la pioggia battente impone lo stop temporaneo della corsa. Passato il diluvio scatta la seconda gara di dodici tornate e Rossi resta nelle posizioni di testa ma al terzo giro perde l’anteriore alla curva 10 e cade, in un finale amaro rappresentato da zero punti in classifica iridata. Qui il Dottore è sempre terzo, con 103 lunghezze vede da vicino il compagno di box e rivale Jorge Lorenzo ma si allunga lo svantaggio dal leader della classifica Marc Marquez del team Repsol Honda, secondo sul podio olandese e da domenica sera a 145 punti.

Rossi out, Assen amaro per il Dottore

Valentino Rossi: “Questo risultato è molto deludente considerata la nostra competitività del fine settimana. Avremmo potuto conquistare punti importanti per il campionato e arrivare secondi prendendo un bel vantaggio su Lorenzo. Nella seconda parte di gara ho spinto tanto per cercare staccare gli inseguitori, avevo anche la mescola morbida da pioggia che mi consentiva più grip sul posteriore; purtroppo sono entrato troppo veloce nella curva dieci e ho perso la ruota davanti. Avrebbe potuto essere una buona occasione ma ho buttato via molti punti. Ora la distanza da Marquez si è allungata ma dobbiamo cercare di essere competitivi e concentrati per la prossima gara”.

 

Consigliati