Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
4 giorni fa
By Repsol Honda Team

Pedrosa: “Mi sarebbe piaciuto fare qualche cosa in più”

Prova di sostanza per il pilota di Sabadell al GP di Germania, è sesto finale e consolida la sua quarta posizione in campionato.

Una gara difficile quella di domenica al Sachsenring, non solo la pioggia ha inciso sulla nona gara della categoria regina ma il mutare delle condizioni climatiche, da bagnato a praticamente asciutto a mischiato più volte le carte rendendo di difficile applicazione la tattica in pista. Tra i migliori ad uscire da questa situazione Dani Pedrosa che per la gara ha scelto di usare gomme anteriori super soft incontrando difficoltà mano a mano che la pista andava ad asciugarsi. Per il pilota Repsol Honda, che sul bagnato è risultato essere il migliore del warm up, il cambio di condizione è stata una difficoltà ulteriore da affrontare e, al ventiduesimo giro, ha cambiato moto e pneumatici tornando in pista molto più competitivo. Dal nono posto è risalito di posizioni superando Valentino Rossi, Movistar Yamaha ed Hector Barbera, Avintia Racing, conquistando alla fine la sesta piazza sotto la bandiera a scacchi. Il risultato sassone è utile al corridore HRC per difendere il suo quarto posto iridato dagli inseguitori e porsi in scia alle prime posizioni.

Dani Pedrosa: “In gara, sul bagnato, non avevo le stesse ottime sensazioni riscontrate nel warm up. Ho scelto la gomma super morbida anteriore e non mi aspettavo che la pista si asciugasse. Ho cecato di mantenere un ritmo costante e non commettere errori. Purtroppo le mie sensazioni anche sull’asciutto, successivo al cambio di moto, non erano il massimo fino a che non ho portato a temperatura gli pneumatici. Dopo sono riuscito a risalire le posizioni e finire una gara difficile con un buon risultato. MI sarebbe piaciuto fare qualche cosa in più ma dobbiamo rimanere concentrati e prepararci per le prossime gare”.

Consigliati