Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
9 giorni fa
By motogp.com

La MotoGP™ pronta per l'Austria

La classe regina arriva al Red Bull Ring per la decima gara della stagione. La pista austriaca è stata già teatro dei test di fine luglio.

La massima cilindrata si prepara ad affrontare la seconda metà di stagione che tra pochi giorni prenderà il via con il GP d’Austria. Il Red Bull Ring torna palcoscenico della MotoGP™ dopo avere ospitato i test privati di tre settimane fa ai quali hanno partecipato quasi tutte le scuderie della massima serie che hanno potuto così prendere confidenza con le nove curve del tracciato della Stiria per la prima volta nel calendario mondiale nel 1997.

Al giro di boa della stagione è ormai netto il dominio di Marc Marquez, team Repsol Honda. Vincendo la gara tedesca il talento di Cervera ha posto una seria ipoteca sul campionato con gli avversari diretti di Yamaha in difficoltà. Tra questi è Valentino Rossi l’unico protagonista della massima serie ad aver già gareggiato sulla pista austriaca quando era un giovanissimo protagonista della classe 125cc nel 1997. Ma anche Jack Miller, pilota Estrella Galicia 0,0 Marc VDS ha fatto la sua apparizione al Red Bull Ring. Era il 2011 e l’australiano corse a Spielberg nella ottavo di litro del campionato tedesco.

Quasi tutti i corridori della massima cilindrata però hanno potuto prendere confidenza con questa pista durante i test della settimana dopo il GP di Germania nei quali a brillare sono state le Ducati. Le prove sono anche state segante dalle novità come ad esempio la presenza di KTM, scuderia futura partecipate alla categoria che scenderà in gara al GP di Valencia con Mika Kallio.

Assenti ai test del Red Bull Ring le Honda ufficiali di Marquez e Dani Pedrosa, protagonisti di alta classifica con il numero 93 che come già detto è leader a 48 punti da Jorge Lorenzo mentre il suo compagno di box è saldo al quarto posto.

In casa Movistar Yamaha una vittoria è più che necessaria per tentare di contrastare lo strapotere di Marquez dopo due gare distanti dalle prime posizioni, i risultati peggiori di Yamaha dal 2007. La velocità di punta non è mai stato un punto di forza delle M1 e in Austria è una caratteristica fondamentale per essere competitivi.  

Solo Maverick Viñales e Suzuki sono stati l’unica vera minaccia per il dominio Ducati nella due giorni di test austriaci. Anche il compagno di box Aleix Espargaro spera di fare bene nel fine settimana a Spielberg.  

Pol Espargaro e Bradley Smith di Monster Yamaha Tech3 non hanno partecipato ai test al Red Bull Ring perché sono stati protagonisti della 8 Ore di Suzuka.

La classe regina sarà impegnata con le prime libere austriache venerdì 12 agosto dalle 9:55 locali.

Consigliati