Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
12 giorni fa
By motogp.com

Ancora Mir, suo il GP d’Argentina

Il maiorchino della classe leggera vince a Termas e fa due su due. Secondo McPhee e terzo Martin. Migno è quinto.

Il secondo appuntamento del Campionato del Mondo Moto3™ 2017 va in scena sulla pista di Termas de Rio Hondo. Vince Joan Mir, pilota Leopard Racing, dopo una gara in rimonta e allungo. Miglior italiano è Andrea Migno (Sky Racing Team VR46), quinto.

Support for this video player will be discontinued soon.

#ArgentinaGP: la gara Moto3™

Support for this video player will be discontinued soon.

Martin: “Ero veramente vicino”

La domenica della classe leggera si apre con le condizioni della pista non ottimali dopo che la pioggia, protagonista anche del sabato di qualifiche, ha bagnato il tracciato durante la notte. Il migliore del warm up è stato John McPhee, pilota del Bitish Talent Team e autore della pole position, la prima in carriera. A fianco dello scozzese Nicolò Bulega (Sky Team VR46) e terzo Jorge Martin (Del Conca Gresini). Partono dalla seconda fila invece Fabio Di Giannantonio, compagno di box di Martin e Romano Fenati (Marinelli Rivacold Snipers).

Nella sessione della mattinata la pista è segnata da alcune zone umide ma nel pomeriggio l’asfalto sembra ottimale. Il cielo resta nuvoloso e la temperatura dell’asfalto è di circa 25 gradi, Donlup da asciutto a mescole medie e dure per tutti.

Support for this video player will be discontinued soon.

McPhee: “Devo essere comunque felice”

Si spegne il semaforo e parte bene Martin seguito da McPhee e poi Di Giannantonio, meno bene Bulega che perde posizioni e si attesta al sesto posto davanti al compagno di scuderia Andrea Migno. Per il giovane emiliano una gara non facile chiusa distante dai primi.

I due piloti Gresini duellano con il britannico nei primi passaggi mentre il gruppo non si allunga. Tra i pretendenti alla vittoria finale si inserisce anche Philipp Oettl (Sudmetal Schedl GP) che fino alla fine sarà nelle parti nobili della corsa e sarà protagonista ancora una volta di una bella gara.

Buona partenza dalla seconda fila per Aron Canet (Estrella Galicia 0,0) che nei primi giri resta al quarto posto ma la sua corsa finirà anzitempo.

Cade alla curva 11 Niccolò Antonelli (Red Bull KTM Ajo); prova finita per l’italiano, forse toccato da Fenati; l’ascolano scivolando fuori dalle prime quindici posizione e chiude il suo secondo GP fuori dalle prime cinque posizioni perdendo terreno in classifica iridata.

Autore di un grande recupero invece Joan Mir. Il vincitore della prima prova della stagione parte dalla sedicesima posizione e, a meno quattordici giri dalla fine dopo aver rimontato con grande ardore, si mette davanti per giocarsi la vittoria fin sotto la bandiera a scacchi.  

Support for this video player will be discontinued soon.

Mir: “Due vittorie in due gare, incredibile!”

Se Canet è protagonista di una corsa da prime posizioni, il compagno di box Enea Bastianini vive una timida ripresa. Dopo essere scattato dalla quindicesima posizione recupera e termina il suo GP con un incoraggiante

A meno dieci giri dalla fine cade Gabriel Rodrigo, nulla di grave per il pilota di casa portacolori del team RBA Racing.

Dopo una lotta durata per tutte le ventuno tornate, le battute finali vedono circa venti piloti chiusi in pochissimo. Due protagonisti della sfida di testa escono di scena a nove giri dalla fine: cadono Di Giannantonio dopo un contatto con Bulega (penalizzato poi con la cancellazione dei punti iridati conquistati) e Canet, mentre guadagna posizioni Tatsuki Suzuki (Sic58 Squadra Corse) che chiuderà la sua gara all’ottavo posto. Bella prova anche per il compagno di box Tony Arbolino, quindicesimo finale.

Ultimo giro. Nella sfida di testa entra anche Migno che si gioca la vittoria con Mir, Oettl, Martin e McPhee.    Il maiorchino taglia per primo il traguardo dopo aver preso un vantaggio di qualche metro nei giri precedenti. Secondo McPhee e terzo Martin, lo stesso podio del Qatar. Quarto Oettl e quinto il pilota Sky Team VR46.

Fenati chiude come settimo mentre Bulega è tredicesimo.  

I risultati della classe leggera in Argentina sono consultabili qui.

La classifica iridata non cambia vede al primo posto, a 50 punti, sempre il pilota Leopard seguito da McPhee e Martin. Miglior italiano in campionato Fenati.

Support for this video player will be discontinued soon.

#ArgentinaGP: la gara Moto3™

Prossimo appuntamento per la Moto3™ ad Austin, il GP delle Americhe inizierà il 23 aprile.

Consigliati