Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
6 giorni fa
By motogp.com

Tripudio tricolore in Giappone

In Moto3™, Fenati comanda sotto la pioggia e precede Niccolò Antonelli e Marco Bezzecchi, è un podio da ricordare

Fin dal venerdì sul Twin Ring Motegi è quasi sempre piovuto e nella giornata di domenica le condizioni sono addirittura peggiorate rispetto ai giorni precedenti. In gara, accorciata a tredici giri, è stato Romano Fenati (Marinelli Rivacold Snipers) ad avere lo spunto migliore e a dominare per poi allungare e vincere senza rivali, esattamente come aveva già fatto a Misano.

L’ascolano ha centrato così una vittoria che oggi nessuno avrebbe potuto togliergli, la sua terza stagionale e decima in carriera, che è stata sapientemente preparata, nonostante le difficili condizioni dell’asfalto.

“È stata una gara molto difficile” ha ammesso Fenati. “Oggi è stato il giorno peggiore perché c’era molta acqua in pista. Era difficile capire quanto si poteva spingere, ma abbiamo fatto una modifica questa mattina e la moto andava molto bene. Riuscivo a guidare come volevo, quindi siamo riusciti a fare un bel risultato. Si vede uno spiraglio in più in campionato, speriamo di fare un’altra buona gara in Australia”.

Support for this video player will be discontinued soon.

Fenati: “Non è impossibile vincere il titolo”

Per Fenati che vince, Joan Mir (Leopard Racing) ha dovuto fare i conti con la giornata più difficile di questo 2017. Lo spagnolo, infatti, ha concluso per la prima volta oltre la 15esima posizione, non andando a punti in questa domenica, quando invece avrebbe potuto avere la prima possibilità di vincere il titolo iridato. Lo spagnolo, retrocesso in griglia dopo la penalità ricevuta ad Aragón, non è riuscito a rimontare ed è stato ben lontano dai riflettori, che oggi sono stati tutti per i piloti italiani.

Infatti, a seguire Fenati sul traguardo sono stati Niccolò Antonelli (Red Bull KTM Ajo) e Marco Bezzecchi (CIP Mahindra). Il numero 23 mancava dal podio dopo la vittoria dello scorso anno in Qatar e torna a stare nelle posizioni che contano per la prima volta con il team ufficiale austriaco, mentre Bezzecchi, che come Antonelli fa parte della VR46 Riders Academy, ha assaggiato per la prima volta il sapore del podio, essendo alla sua prima stagione completa della Moto3™.

Support for this video player will be discontinued soon.

Antonelli: “Non avevo nulla da perdere”

“È stata una gara difficilissima”, ha commentato Antonelli, “con tantissima acqua e la pista era scivolosissima. Sono veramente contento perché il grande lavoro che stiamo facendo con la squadra ha avuto finalmente qualche frutto e ora pensiamo alle tre ultime gare. Quella di Phillip Island è una pista che mi piace, come quella della Malesia e di Valencia”.

Support for this video player will be discontinued soon.

Bezzecchi: “Ho tentato di non commettere errori”

“Gara tosta quella di oggi”, ha dichiarato Bezzecchi, “la pioggia era molto forte, ma ho spinto in tutti i giri riuscendo a restare concentrato. Sono riuscito ad arrivare su Antonelli all’ultimo giro, e poi è stata sventolata la bandiera a scacchi. Sono contentissimo, abbiamo lavorato molto per ottenere questo podio ed è arrivato. Quella di Phillip Island sarà una pista nuova per me, cercheremo di lavorare al meglio per essere da subito veloci anche lì”.

I tre talenti italiani hanno così dato vita ad un podio dove il tricolore è stato dominante, scrivendo una nuova pagina di storia data la difficoltà dell’impresa. La volta precedente, infatti, risale all’appuntamento olandese dello scorso anno, quando a calcare il podio erano stati Francesco Bagnaia, Fabio Di Giannantonio e Andrea Migno. Un qualcosa di straordinario per il motociclismo, che mostra ancora una volta quanto siano forti i giovani italiani sulla scena mondiale.

Support for this video player will be discontinued soon.

A Motegi è pioggia e tricolore

A tre gare dalla fine il campionato resta aperto per la categoria cadetta, con un Fenati a 55 punti dal leader Mir, che ammette: “Il titolo non è impossibile”, e che ci fa sognare.

Consigliati