Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
4 giorni fa
By motogp.com

Folger: il suo 2017, i test in Moto2™ e il futuro

Un anno dopo del fantastico secondo posto al Sachsenring, il tedesco ora lontano dalle corse si racconta

Nel 2017 Jonas Folger raggiunse il secondo posto nel GP di Germania. Il pilota di casa, ai primi mesi di MotoGP™ con i colori del team Monster Yamaha Tech3, segnò un risultato storico riportando sul podio della classe regina la bandiera tedesca dopo anni di assenza.

La stagione di Folger poi fu segnata da uno stop causa di alcuni problemi fisici che non gli garantivano il pieno della forma fisica e il corretto approccio alle gare. Una lontananza che dura tutt’oggi con il rientro dell’ex rookie fissato a data da destinarsi.

Support for this video player will be discontinued soon.

Il lungo viaggio di Folger verso il primo podio

Prima dell’appuntamento al Sachsenring, motogp.com lo ha intervistato.

“Ero così felice di aver fatto il podio al GP di Germania”, racconta Folger. “Era il mio primo arrivo utile di classe regina ed è stata la migliore gara se non il miglior momento della carriera”.

Ricorda della corsa, chiusa tra i due piloti Honda ufficiali: “È stata incredibile, mi sembrava una situazione irreale essere lì a lottare con Marc Marquez”.

L’ex rookie afferma che la chiave di quella bella stagione è stata girare molto e trovare il miglior feeling sulla sua M1. Buone sensazioni poi ampliate sulla pista casalinga.

“Spero che Johann (Zarco, il collega di box, ndr) possa usare i miei dati in questa stagione. Lo seguo ad ogni gara, oltre ad essere il mio ex collega di scuderie è anche un buon amico, tifo per lui. È un pilota molto forte, se torna ad aver fiducia nell’anteriore so che potrà raggiungere ancora ottimi risultati a partire dalla gara tedesca”.

Prosegue sul proprio presente: “Sono appena rientrato in Germania, ho fatto un lungo viaggio in Europa e ho provato ad Aragon. Ho anche preso parte ad un test a Brno la settimana scorsa. Ho provato la Triumph con il materiale Kalex. È una moto diversa, ha più coppia e si può giocare un po’ di più con l’elettronica”.

Ma quello che si chiedono tutti è se Folger tornerà a correre in futuro. “Sono ritornato in sella per pochissimo e non posso dire se ho intenzione di correre o meno, di sicuro so che sarò su una moto e non importa che si tratti di un GP o semplici test”, termina. “Non appena mi sentirò abbastanza bene e abbastanza forte da credere di poter fare una intera stagione tornerò a correre”.

Consigliati