Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
25 giorni fa
By motogp.com

Ragioneria significa gloria?

Marquez non farà calcoli nella sua prima possibilità di titolo. Dovi chiamato all’impresa e le Yamaha alla vittoria

Calcolare o dare tutto oltre il limite? La MotoGP™ arriva in Giappone per la sedicesima prova in campionato e il fine settimana al Twin Ring Motegi sarà decisivo per la partita iridata. Marc Marquez è lanciato verso la conferma iridata e ancora una volta, la terza, il pilota Repsol Honda potrà chiudere i conti sulla pista di casa per HRC.

Gare di calcolo? Non sono il mio stile

A fermarlo, in veste dell’eroe della costanza, Andrea Dovizioso. Il numero 4 del Ducati Team è colui che vinse nel 2017 sulla pista nipponico. Al secondo posto chiuse proprio Marquez per quello che è un duello che dura intatto da allora. Anche a Buriram infatti il successo si è giocato tra questi due piloti, tanto diversi ma ugualmente di successo. Il numero 93 Honda detta il passo in classifica generale con 271 punti, Dovizioso è a 194, l’impresa è ardua ma nulla è scritto.

Ducati potrà tornare ad avere un attacco a due punte con il rientro di Jorge Lorenzo. Il maiorchino, fuori gara al Chang International Circuit dopo la caduta nelle libere, potrebbe recuperare la condizione in vista della gara che apre il triplete d’Asia (tre settimane di GP senza alcuna pausa).

Il meglio dal Chang International Circuit

Nel 2017 interpretò una prova maiuscola Danilo Petrucci. Il pilota Alma Pramac Racing potrebbe ancora essere tra quelli che si giocheranno la vittoria e la finitura nelle posizioni che contano. Il ternano è impegnato nella sfida a tre per essere il miglior corridore satellite della stagione. Un risultato importante potrebbe fargli prendere la testa del campionato nel campionato mettendosi alle spalle Cal Crutchlow (LCR Honda Castrol) e Johann Zarco (Monster Yamaha Tech3).

Il capitolo Yamaha si potrebbe aprire con il titolo: ‘Ottimismo per chiudere al massimò. Valentino Rossi e Maverick Viñales sembrano aver trovato la competitività tanto attesa, delle volte dimostrata ma mai costante da oltre una stagione e mezza. Il Giappone potrebbe essere la prova del nove per i due piloti di Irata che a Buriram sono tornati a lottare per il podio.

Yamaha sta migliorando?

Da assegnare c’è anche il titolo di miglior esordiente. In corsa Franco Morbidelli (EG 0,0 Marc VDS) e Hafiz Syahrin (Monster Yamaha Tech3): 33 punti contro 28. Definitivamente fuori da questa lotta Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu). Il nipponico però potrà far bene sulla pista di casa e nel fine settimana a Motegi potrebbe essere annunciato il suo proseguo nella massima serie.

La MotoGP™ è pronta. Dal 19 ottobre segui il fine settimana a Motegi con le prime libere della massima serie che inizieranno alle 2:55 italiane. Vivi il MotoGP™ LIVE e OnDemand con il VideoPass!

Consigliati