Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
17 giorni fa
By motogp.com

Marquez è già nella storia

Settima iride per il talento di Cervera che è sempre più uomo dei record

Con il primo posto a Motegi, Marc Marquez ha vinto il Campionato del Mondo MotoGP™ 2018. Per il pilota Repsol Honda una conferma con la conquista del terzo titolo iridato di fila. Marquez è il corridore di riferimento del motociclismo e le sue corone iridate ora sono sette in undici stagioni.

Marquez nasce a Cervera, Catalogna, il 17 febbraio del 1993. Fa i primi passi nel motociclismo all’età di quattro anni e arriva alle prove di velocità imponendosi nel 2004 nel campionato catalano. Il suo debutto nelle competizioni mondiali avviene nel 2008 con la scuderia Repsol KTM in 125cc, alla sua sesta gara, sale sul podio. Torna nelle posizioni che contano nel 2009 con il terzo posto a Jerez de la Frontera e l’ottava piazza finale mentre l’anno successivo centra il primo successo mondiale vincendo il titolo iridato della ottavo di litro; è il 2010, e il motociclismo iberico ha una nuova promessa. Con il titolo in tasca, Marquez compie il passaggio di classe arrivando in Moto2™ nel 2001 dove, dopo il primo anno di adattamento, centra il suo secondo titolo.

Support for this video player will be discontinued soon.

Tutto a Motegi, ancora una volta

I tempi sono maturi e nel 2013 l’astro spagnolo fa il passaggio in MotoGP™ con la scuderia ufficiale Repsol Honda. È un esordio vincente ed emozionate; dopo una battaglia lunga una stagione con il regnante Jorge Lorenzo, il numero 93 diventa il più giovane campione di tutti i tempi siglando una serie infinita di record. Il MotoGP™ scopre un nuovo nome e, determinato, il talento di Cervera inizia la stagione successiva con i favori del pronostico.

Il 2014 è l’anno della consacrazione e se possibile Marquez fa meglio di quello precedente vincendo le prime dieci gare. Per gli avversari c’è poco da fare, il campione del mondo in carica conquista la sua quarta iride con tre gare d’anticipo.

La classe regina sembra di sua proprietà ma come spesso accade nello sport, nella stagione dopo il trionfo arrivano le difficoltà; il 2015 si rivela impegnativo con una RC213V difficile da domare. Qualche speranza si accende ad Assen quando Marquez passa al telaio dell’anno precedente raggiungendo alla fine il terzo posto in campionato ma distante, anche come prestazioni, dei piloti Yamaha duellanti di vetta: Jorge Lorenzo e Valentino Rossi.

Support for this video player will be discontinued soon.

Livello sette raggiunto!

Al contrario di ogni previsione iniziale la sua Honda lo aiuta a tornare tra i pretendenti al titolo per il 2016. All’inizio della stagione Marquez sembra cedere il passo ai rivali dei tre diapason ma grazie ad un nuovo modo di affrontare le gare è prima di tutto campione di regolarità. Vince e conquista punti importanti anche nelle domeniche complicate; è un ‘nuovo Marquez’, maturo e calcolatore. In Giappone arriva la conquista del titolo con tre gare d’anticipo grazie alla vittoria del GP legata agli zero punti di Valentino Rossi, rivale diretto in campionato. Per Marquez sono tre iridi nella classe regina e due nelle categorie inferiori.

Nella stagione seguente, Marquez è chiamato a ripetersi. La sua moto, come già in passato, sembra essere meno efficace di quelle degli avversari, ma cresce e diventa una vera arma nelle mani di un pilota che calcola e attacca. Quando non vince va a podio e riesce a riconfermarsi come migliore della MotoGP™ una volta battuti i grandi rivali del team Yamaha ufficiale. La partita da giocare è solo con Andrea Dovizioso (Ducati Team) e il testa a testa tra i due è emozionate. In Giappone, approfittando della domenica no del rivale, vince e il suo vantaggio diventa di 33 lunghezze iridata. Nell’appuntamento di chiusura triplete la stoccata finale e ora Marquez non ha pari: sono sei titoli iridati.

Support for this video player will be discontinued soon.

Marquez, un 2018 perfetto

I 2018 inizia con un copione già visto, e bellissimo. Marquez chiama a duello nella sfida inaugurale proprio il suo rivale della stagione prima: Andrea Dovizioso. In Qatar, il pilota Ducati ha la meglio ma Marquez torna a dire l’ultima parola al COTA, la sua pista. Saranno altre due vittorie fino a Le Mans. Raccoglie il successo ad Assen e in Germania marcando ad Aragon il solco in classifica iridata. Con la novità Buriram che porta il suo nome il terreno è maturo per la conferma come re della massima classe che avviene ancora una volta a Motegi.

È ancora una volta il pilota dei record diventando il campione più giovane a conquistare cinque titoli mondiali nella categoria regina.

I numeri di Marc Marquez

Data di nascita: 17 febbraio 1993

Luogo di nascita: Cervera, Spagna

Primo Gran Premio: Qatar, 2008, classe 125cc

Prima pole position: Francia, 2009, classe 125cc

Primo podio: Gran Bretagna del 2008, classe 125cc

Prima vittoria di un GP: Italia, 2010, classe 125cc

Gran Premi vinti: 68 (escluso il GP del Giappone)

Podi: 114 (escluso il Giappone)

Pole position: 78 (escluso GP del Giappone)

Giri veloci in gara: 59

Campionati del mondo vinti: 125, (2010), Moto2™ (2012), 4 in MotoGP ™ (2013, 2014, 2016, 2017, 2018).

Support for this video player will be discontinued soon.

“Con più pressione mi sento a mio agio”

Carriera in MotoGP™

2008: Campionato del Mondo MotoGP™, classe 125cc – 13esimo classificato, tredici gare disputate, 63 punti.

2009: Campionato del Mondo MotoGP™, classe 125cc – Ottavo in classifica generale, sedici gare disputate, 94 punti.

2010: Campionato del Mondo MotoGP™, classe 125cc – Primo in classifica generale, dieci vittorie e 310 punti.

2011: Campionato del Mondo Moto2™ - Secondo in classifica generale, quindici gare disputate, 251 punti.

2012: Campionato del Mondo Moto2™ - Primo in classifica generale, nove gare vinte, 328 punti.

2013: Campionato del Mondo MotoGP™ - Primo in classifica generale, sei gare vinte, 334 punti.

2014: Campionato del Mondo MotoGP™ - Primo in classifica generale, 13 gare vinte, 362 punti.

2015: Campionato del Mondo MotoGP™ - Terzo in classifica generale, cinque gare vinte, 242 punti.

2016: Campionato del Mondo MotoGP™ - Primo in classifica generale, cinque gare vinte, 298 punti.

2017: Campionato del Mondo MotoGP™ - Primo in classifica generale, sette gare vinte fino al GP in Giappone, 296 punti.

Marquez è il nuovo campione del mondo, ma il MotoGP™ non finisce e da qui alla fine della stagione potrà riservare altre fantastiche battaglie. Prossima tappa il Michelin® Australian Motorcycle Grand Prix, al via dal 26 ottobre. Segui l’azione in pista, LIVE e OnDemand con il VideoPass!

Consigliati