Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
28 giorni fa
By motogp.com

Dalla Porta va in Australia per la resa dei conti

Il toscano reduce dalla vittoria di Motegi è saldamente in testa alla classifica piloti. Questo fine settimana va a caccia del bis decisivo

Il sogno è lì, a portata di mano. Potrebbe diventare realtà già domenica in piena notte italiana. Lorenzo Dalla Porta (Leopard Racing) ha la prima possibilità di conquistare il titolo mondiale nella categoria cadetta. Perché il toscano diventi il primo campione italiano nel mondiale Moto3 e il primo della classe leggera dai tempi di Andrea Dovizioso, che vinse la corona in 125cc nel 2004, già a Phillip Island, dovrà ottenere almeno quattro punti in più rispetto ad Aron Canet (Sterilgarda Max Racing Team) e un minimo di 17 su Tony Arbolino (VNE Snipers). I favori del pronostico sembrano andare in direzione del pilota toscano, reduce dal successo in Giappone dove i suoi principali rivali sono finiti a terra.

Support for this video player will be discontinued soon.

Il meglio della gara giapponese della Moto3™

Dalla Porta dovrà tenere conto di un altro sfidante, il primo a tagliare la linea del traguardo nel 2018, Albert Arenas (Gaviota Angel Nieto Team) quando Canet chiuse al sesto posto e il toscano incassò uno zero. Anche Arbolino è reduce da un fine settimana complicato in Giappone e a Phillip Island cerca il riscatto soprattutto perché, alle spalle del nostro azzurro, c’è Marcos Ramirez (Leopard Racing) pronto a ridurre le attuali 17 lunghezze che lo separano dal lombardo. Chi non vuole essere da meno è senza dubbio il britannico John McPhee (Petronas Sprinta Racing) che ha otto punti da recuperare sullo spagnolo e 14 di margine su Niccolò Antonelli (SIC 58 Squadra Corse).

Molto determinato sarà anche Celestino Vietti (SKY Racing Team VR46) che a Buriram ha conquistato la prima pole della carriera e non ha intenzione di fermarsi dopo l’ottimo terzo posto centrato nella terra del Sol levante. Il torinese precede in classifica Jaume Masia (WWR) e Tatsuki Suzuki (SIC 58 Squadra Corse) che sulla pista di casa ha chiuso ai piedi del podio dopo una lunghissima e combattuta lotta per la medaglia di bronzo con lo stesso Vietti. Dennis Foggia (SKY Racing Team VR46) è decimo in classifica generale e trovare in Australia i risultati mancati nella tappa nipponica è la sua priorità.

Prossimo appuntamento il Pramac Generac Australian Motorcycle Grand Prix, al via dal 25 al 27 ottobre. Vivilo LIVE e OnDemand con il VideoPass!

Consigliati