Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
24 giorni fa
By motogp.com

Cancellato il Gran Premio d’Italia Oakley

L’evento era stato inizialmente posticipato ma ora viene confermata la cancellazione dell’appuntamento toscano

FIM, IRTA Dorna Sports si rammaricano di dover annunciare la cancellazione del Gran Premio d’Italia Oakley del 2020. Dopo un primo posticipo dell’appuntamento causato dalla pandemia di Covid-19, le nuove modifiche apportate al calendario costringono gli organizzatori a cancellare l’evento. 

Lo spettacolare Autodromo Internazionale del Mugello è sempre stato scenario di emozionanti sfide e con un pubblico particolarmente accogliente. La pista toscana forma parte del calendario del mondiale dal 1976 ed è diventato una tappa fissa ed iconica a partire dal 1991. Il 2020 sarà il primo anno senza questo appuntamento in oltre 30 anni di Gran Premi sul circuito toscano. 

Paolo Poli, amministratore delegato del Mugello Circuit: “Nonostante lo sforzo comune per trovare una soluzione pratica, l’impossibilità di mettere in scena un evento aperto al pubblico, così come le difficoltà che sono emerse da questa situazione eccezionale, non ci hanno permesso di trovare una nuova data per il Gran Premio d’Italia”. 

“Ringrazio tutti i nostri tifosi che ci hanno sostenuto e incoraggiato in questi mesi e li invito a tornare al Mugello nel 2021 per quello che sarà, come sempre, uno degli eventi più rappresentativi della stagione”. 

Carmelo Ezpeletaamministratore delegato di Dorna Sports: “È con il cuore spezzato che annunciamo la cancellazione dell’appuntamento al Mugello. Purtroppo non siamo riusciti a trovare una soluzione ai problemi logistici e operativi derivanti dalla pandemia e dalla riorganizzazione del calendario per poter visitare il circuito in questa stagione. Sarà una grande assenza quella del Mugello, è uno dei circuiti più belli del mondo e siamo molto orgogliosi di chiamarla la sede del Gran Premio d’Italia”. 

“A nome di Dorna, vorrei ringraziare i tifosi per la comprensione e la pazienza che hanno dimostrato nell’attesa che la situazione migliorasse. Non vediamo l’ora di tornare al Mugello la prossima stagione per un altro fantastico weekend di gare”. 

Consigliati