Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
6 giorni fa
By motogp.com

Pedrosa apre il cammino a KTM verso il Red Bull Ring

Il costruttore austriaco vuole brillare nel doppio appuntamento casalingo, per riuscirci svolge due giorni di test privati col collaudatore

Così come Yamaha, nei due appuntamenti al Circuito de Jerez-Angel Nieto, la KTM è stata un’importante protagonista capace di piazzare tre dei suoi quattro piloti in testa alla classifica dei tempi in diverse sessioni.

View this post on Instagram

@redbullring Test! 2 days done ✅ @ktmfactoryracing

A post shared by Dani Pedrosa (@26_danipedrosa) on

Il Red Bull Ring è il circuito di proprietà di KTM, motivo per cui vediamo spesso il loro collaudatore Dani Pedrosa impegnato su questa pista, proprio come sta avvenendo in questi giorni di pausa tra il secondo e il terzo appuntamento del 2020 per i piloti della massima categoria. Ma, il lavoro del catalano di questi giorni è particolarmente importante visto che il tracciato austriaco accoglierà due Gran Premi quest’anno e tutti i piloti darmati di RC16 possono aspirare al proprio miglior risultato con la casa. Il podio non è mai stato così vicino.

Facciamo un punto sulla situazione attuale di KTM. Al Circuito de Jerez-Angel Nieto i suoi alfieri hanno centrato risultati incoraggianti: Pol Espargaro (Red Bull KTM Factory Racing) è stato autore del terzo miglior tempo nella FP4; il suo compagno di squadra, il rookie Brad Binder, ha iniziato il GP col terzo miglior tempo in FP1 piazzandosi alle spalle delle M1 ufficiali di Maverick Viñales e di Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP); Miguel Oliveira (Red Bull KTM Tech 3) ha esordito nel Q2 della massima categoria mentre Iker Lecuona (Red Bull KTM Tech 3) è ancora in fase di apprendimento ma sta comunque dimostrato un buon passo.

Support for this video player will be discontinued soon.

Un highside rovina la rimonta di Binder

Purtroppo il Gran Premio Red Bull de Andalucía non si è concluso nel migliore dei modi visto che solo Espargaro ha tagliato il traguardo, in settima posizione, mentre gli altri tre piloti KTM sono inciampati in incidenti di gara. Ma non c’è tempo da perdere ed è ora di lasciarsi il doppio appuntamento andaluso alle spalle per pensare alla doppietta austriaca che sta per arrivare.

I dati che raccoglieranno gli ingegneri e Pedrosa in questi giorni al Red Bull Ring saranno oro perché l’obiettivo si sà, è quello di portare la KTM costantemente in lotta per le primissime posizioni in tutte le sessioni e, se non consolidare questo obiettivo sulla pista di casa, dove altrimenti?

Prima però, il paddock del MotoGP™ approderà all’Automotodrom Brno dal 7 al 9 agosto per poi raggiungere il Red Bull Ring per il myWorld Motorrad Grand Prix von Österreich dal 14 al 16 agosto e di nuovo, una settimana più tardi per il BMW M Grand Prix von Styria dal 21 al 23 agosto.

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!