Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
15 giorni fa
By motogp.com

Martinator attiva la modalità pole position!

Il rookie firma il miglior tempo in qualifica scalzando Zarco e Viñales in seconda e terza posizione. Aleix Espargaro apre la terza

Jorge Martin (Pramac Racing) non dimenticherà mai il 3 aprile 2021. Questo è ciò che lo stesso pilota ha dichiarato una volta arrivato al parco chiuso del Losail International Circuit dopo aver firmato una storica pole position in occasione del TISSOT Grand Prix of Doha. Che fosse in ottima forma lo si era visto già nei giorni scorsi ma firmare il miglior tempo alla seconda qualifica in classe regina è ammirevole.

Martinator ha firmato un crono da 1:53.106 battendo il crono del suo compagno di squadra, Johann Zarco per 157 millesimi e poi Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) per altri quattro millesimi di secondo. Lo spagnolo in sella alla M1 viene dalla conquista del primo GP dell’anno e in qualifica ha dimostrato un ottimo passo ma abbastanza per imporsi sull’esordiente della Ducati. Il progresso di Martin è lodevole ma vale la pena sottolineare un dettaglio: il rookie spagnolo è migliorato di sette decimi di secondo dalla Q1 di sabato scorso, quando si era qualificato solo 14°. Un’evoluzione travolgente che lo vede diventare il setitmo poleman degli ultimi sette GP.

Le due Ducati ufficiali sono in seconda fila: quella di Jack Miller (Ducati Lenovo Team) al quarto posto e quella di Pecco Bagnaia al sesto, tra i due compagni di squadra si piazza Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP). Migliora di una posizione rispetto alla qualifica della scorsa settimana Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini), settimo, seguito dal duo Suzuki: Alex Rins e Joan Mir, riscattatosi dalla Q1 insieme a Miguel Oliveira (Red Bull KTM Factory Racing) che non migliora dal 12° tempo.

Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT) è decimo in un weekend che è stata una vera e propria montagna russa per il romano. Ma è andata anche peggio per il suo compagno di box, Valentino Rossi, autore della sua peggior qualifica in carriera, il Dottore scatterà dalla 21° casella precedendo il rookie Lorenzo Savadori (Aprilia Racing Team Gresini).

All’11° posto troviamo la prima Honda in qualifica ed è quella di Stefan Bradl (Repsol Honda Team) mentre il suo compagno di squadra, Pol Espargaro è 15° a metà tra Alex Marquez (LCR Honda Castrol) e Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu).

La scorsa settimana Enea Bastianini (Esponsorama Racing) ha mancato per un soffio il passaggio alla Q2, questa volta si trova a scattare 19° e, una situazione simile, l’ha vissuta oggi Luca Marini (SKY VR46 Esponsorama) restando bloccato nel Q1 per 0.008 millesimi di secondo.

Curiosità

Jorge Martin è il settimo poleman in sette Gran Premi ed è il terzo rookie ad assicurarsi la pole position al suo secondo Gran Premio in classe regina, a precederlo sono stati Casey Stoner nel 2006 e Marc Marquez nel 2013, entrambi registrarono questo primato in sella alla Honda.

Come cambierà la classifica generale e chi sarà il primo a tagliare il traguardo lo scopriremo domani, domenica 4 aprile, alle 20:00 (GMT+3), 19:00 ora italiana.

I primi 10 qualificati:

1. Jorge Martin (Pramac Racing) – 1:53.106
2. Johann Zarco (Pramac Racing) + 0.157
3. Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) + 0.161
4. Jack Miller (Ducati Lenovo Team) + 0.197
5. Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP) + 0.363
6. Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team) + 0.548
7. Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini) + 0.599
8. Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) + 0.639
9. Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) + 0.679
10. Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT) + 0.688

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!

Consigliati